Voto utile per una città migliore, l’appello del Partito Democratico

Paolo Polinori questa mattina in conferenza stampa con i candidati Giacomo Leonelli e Giampiero Giulietti, ha spiegato: "Questo è il cuore del documento 'Impegno per Perugia' che il Partito Democratico cittadino ha messo a disposizione dei candidati parlamentari Pd umbri"

 
Chiama o scrivi in redazione


Voto utile per una città migliore, l’appello del Partito Democratico

Voto utile per una città migliore, l’appello del Partito Democratico

PERUGIA – “Costruire dal Parlamento e dal Governo nazionale le condizioni normative e finanziarie per realizzare idee e progetti condivisi, mettendo al centro dell’agenda politica nazionale una visione complessiva per la città di Perugia, intesa come intero territorio comunale, restituendo al capoluogo la centralità che sempre ha avuto nella storia regionale”. Così il segretario del Pd di Perugia Paolo Polinori, che questa mattina, in conferenza stampa con i candidati Giacomo Leonelli e Giampiero Giulietti, ha spiegato: “Questo è il cuore del documento ‘Impegno per Perugia’ che il Partito Democratico cittadino ha messo a disposizione dei candidati parlamentari Pd umbri”.

Posto che il futuro di Perugia coincide con il futuro dell’Umbria – ha sottolineato il segretario – e la qualità dello sviluppo, dei servizi, dell’integrazione culturale e sociale di Perugia è decisiva per lo sviluppo dell’intera regione, sono state indicate sette direttrici: Perugia città universitaria con dimensione culturale diffusa ed internazionale; innovazione, sviluppo locale e lavoro; investimenti per potenziare le infrastrutture; per una città delle persone, dei diritti e dell’integrazione; per una città sicura in ogni suo quartiere; democrazia e partecipazione; rilanciare il centro storico insieme alle frazioni.

Per ciascuna direttrice sono previsti precisi impegni, traducendo idee, progetti e programmi in azioni concrete e in risposte efficaci ai cittadini, alle famiglie e alle imprese. Azioni e risposte che il centrodestra, sia con i propri precedenti governi nazionali sia con l’attuale amministrazione comunale, non è riuscito a realizzare.

Con ‘Impegno per Perugia‘, perciò, i parlamentari del Pd si mettono a disposizione della città, delle sue aspirazioni e dei suoi bisogni indicando obiettivi chiari e predeterminati che consentiranno anche di rendicontare il proprio operato. Mentre tutti gli altri schieramenti e partiti si limitano a richiedere consenso su mirabolanti promesse spesso prive di copertura finanziaria o alimentando paure, divisioni, odio e intolleranza – conclude Polinori – il Pd di Perugia chiede ai cittadini fiducia e un ‘voto utile’ anche per contribuire a rendere migliore la città”.

“Ci prendiamo impegni precisi e importanti – ha detto Giulietti – anche testimoniando l’importanza della capacità di fare squadra e dell’opportunità di contare su un governo nazionale che sa ascoltare. Perugia ha potuto contare su fondi sostanziosi per la cultura – penso alla legge su Umbria Jazz e alla statizzazione dell’Accademia – per la banda larga, per le periferie”, e “non possiamo non citare il lavoro fatto sul danno indiretto da terremoto, che ha dato respiro a molte aziende anche su Perugia  – ha aggiunto Leonelli –  o il completamento della Perugia – Ancona.

Ci sono sul tavolo impegni e progetti per il rifacimento della linea Fcu, che diventerà la metropolitana di superficie di Perugia e che consentirà collegamenti più veloci con Roma e con l’aeroporto che sta provano a crescere, c’è un percorso già avviato in consiglio regionale sul Nodo di Perugia”.

“In queste settimane – ancora Leonelli – stiamo conducendo una campagna diffusa sul territorio, mettendo al centro temi locali che si intrecciano con le competenze del governo nazionale per  uno sviluppo solido e a una prospettiva di crescita. Sono contento che, al di là delle ritualità del caso, siamo riusciti ad arricchire la nostra proposta con elementi qualificanti che riguardano la nostra terra, dimostrando di saper fare squadra, come recita il nostro slogan”.

È evidente che per quanto riguarda il governo della città “continueremo a dimostrare responsabilità istituzionale”. “Ci candidiamo per sostenere la città – hanno sottolineato i candidati – non per fare da contraltare alla giunta”. “Sono altri i governi che hanno dimostrato di non avere la stessa attenzione nei tempi passati – ha aggiunto Polinori – basti pensare alla gestione della questione sicurezza”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*