Vicesegretario Lega Umbria, Marchetti, elettori non vogliono divisioni

A Città di Castello avremmo potuto vincere al primo turno

Vicesegretario Lega Umbria, Marchetti, elettori non vogliono divisioni

Vicesegretario Lega Umbria, Marchetti, elettori non vogliono divisioni

“Il nostro è un elettorato che ragiona, valuta e non apprezza le divisioni”: l” on. Riccardo Augusto Marchetti, vice segretario regionale della Lega in Umbria, interviene sul voto a Città di Castello dove i candidati sindaco del carroccio e di FdI-Forza Italia, presentatisi divisi, hanno entrambi mancato il ballottaggio.

Fonte Agenzia nazionale di stampa associata Umbria


“Ed è un dramma perché non solo uniti, magari intorno a una figura civica, saremmo andati al secondo turno, ma avremmo vinto già al primo, recuperando voti dall” astensionismo e togliendoli a uno degli altri candidati. Invece il risultato è sotto gli occhi di tutti” ha detto.

“Divisi si perde – ha sottolineato ancora l” esponente della Lega – e questo è nei fatti. L” elettore di sinistra vota per malattia ereditaria o per interesse, quasi per obbligo, ma lo fa. I nostri invece hanno un approccio più avveduto, valutano di volta in volta le proposte e con il voto dei giorni scorsi hanno voluto manifestare dissenso per l” assenza di coesione nel centrodestra”.

“Ci tengo a ringraziare – ha detto ancora l” on. Marchetti – tutti i candidati delle liste della nostra coalizione, non soltanto per l” impegno col quale si sono dedicati a questa missione, ma per aver dato prova di grande concretezza e correttezza, tenendosi lontani da ogni sterile polemica, cosa invece non sempre è stata fatta da altri”. Per il vicesegretario umbro della Lega “è mancata la volontà dei partiti di fare un passo di lato e lasciare spazio a una figura civica sulla quale convergere unitariamente”.

“Uniti si vince e divisi si perde, questo dicono i fatti ed è da qui che dobbiamo ripartire nelle prossime sfide che ci attendono” ha concluso l” on. Marchetti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*