Trasporti e sanità, Pavanelli M5s:  “Contro il coronavirus ognuno faccia il suo dovere”

 
Chiama o scrivi in redazione


Narni, Sindaco, De Rebotti chiede a giunta più autobus per trasporto studenti

Trasporti e sanità, Pavanelli M5s:  “Contro il coronavirus ognuno faccia il suo dovere”

“Leggo di molte polemiche riguardo all’ultimo DPCM da parte di sindaci e presidenti di regione. Ogni nuovo decreto è preceduto da consultazioni tra il governo e gli enti locali, dopo avere ascoltato i pareri del comitato tecnico-scientifico, per cui si rimane sconcertati di fronte a certe dichiarazioni di amministratori locali tendenti a deresponsabilizzarsi.

Per evitare un nuovo lockdown nazionale, l’azione più logica è dare potere agli enti locali al fine di intervenire chirurgicamente laddove è necessario e nelle aree più a rischio.

Come potrebbe farlo il governo centrale?  Gli amministratori locali hanno il polso della situazione nella propria regione e città, presidenti di regione e sindaci sono stati eletti anche per fronteggiare le emergenze.

Per quanto riguarda la scuola, dopo mesi in cui tutti chiedevano la riapertura, non è pensabile chiuderle dopo sole 4 settimane.

In 6 mesi, la Ministra Azzolina i dirigenti ed il personale docente e tecnico hanno prodotto un grande sforzo lavorativo ed hanno trovato un modo per riaprire le scuole in sicurezza. Infatti, i dati sui positivi nelle scuole dimostrano che la scuola è uno dei luoghi pubblici a più basso indice di contagio.

Il problema maggiore appare arrivare dal trasporto pubblico locale, un settore la cui gestione è prioritariamente in mano agli amministratori locali, a partire dai presidenti di regione.

È del tutto evidente che gli appelli lanciati nei mesi scorsi per preparare i trasporti alla riapertura delle scuole non sono bastati per attivare assessori, mobility manager e presidenti delle regioni.

Purtroppo anche in #Umbria, la situazione dei trasporti è drammatica.

Dal Governo nazionale sono stati stanziati alle regioni 2,2 miliardi di euro per l’acquisto di nuovi bus ecologici adibiti al trasporto pubblico locale e alle relative infrastrutture, sulla base delle disposizioni del Piano Strategico Nazionale della Mobilità Sostenibile. Il Decreto Agosto ha stanziato ulteriori 400 milioni al fondo di sostegno del trasporto pubblico locale portandolo a 900 milioni, ulteriori stanziamenti sono previsti nella prossima manovra di bilancio con fondi aggiuntivi da utilizzare nei primi mesi del 2021, vengono incrementate le risorse per il trasporto pubblico locale, in particolar modo quello scolastico.

Il Governo nazionale vuole far uscire l’Italia da questa crisi con ogni mezzo a disposizione, ma serve onestà intellettuale, ora, dobbiamo mettere da parte i campanilismi e lavorare insieme per l’Italia”. Lo ha riferito la senatrice umbra Emma Pavanelli.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*