Terni, Partito Democratico: vicenda Treofan non più rinviabile, basta annunci

In una nota congiunta il segretario Pd di Terni Spinelli e il responsabile Lavoro regionale Lombardini chiedono chiarezza

Terni, partito democratico: vicenda treofan non più rinviabile, basta annunci

Terni, Partito Democratico: vicenda Treofan non più rinviabile, basta annunci

In una nota congiunta il segretario Pd di Terni Spinelli e il responsabile Lavoro regionale Lombardini chiedono chiarezza

“Per  costruire una ‘sustainable valley‘ tanto per citare gli annunci ad effetto dell’assessore Fioroni servono dei progetti, non solo economicamente definiti, ma anche opportunamente scadenzati. A partire dalla vicenda Treofan. Una reindustrializzazione che ha bisogno di un percorso sustainable, appunto, a partire da numeri ed impegni. Che devono essere chiari e condivisi fin dall’inizio della trattativa.

E’ quanto dichiarano in una nota congiunta il segretario del Pd di Terni Pierluigi Spinelli e del responsabile regionale lavoro del Pd Daniele Lombardini


Sulle due proposte annunciate dall’advisor, in procinto di avere un incontro al Mise, è necessario che ci sia al più presto un coinvolgimento al Ministero delle parti sociali e delle istituzioni. I lavoratori hanno bisogno di risposte rapide e di percorsi certi.
Quella della Treofan è una vicenda che rappresenta, a nostro avviso, la chiave di volta per un territorio che intenda agganciare, avendo tutte le carte in regola, le sfide della green economy e di uno sviluppo a più alto valore aggiunto. 
Un territorio che continua a chiedere in ogni occasione, senza alcuna risposta da parte della Regione, a che punto sia il rinnovo dell’Accordo di programma scaduto a marzo 2021.
Uno strumento che, insieme al Pnrr e ai fondi europei,  potrebbe mettere in sicurezza le speranze di rilancio del nostro sistema produttivo secondo le linee dell’economia circolare, dei biomateriali e dell’integrazione tra filiere agricole e industriali.
È compito di tutte le forze vive della comunità regionale sostenere la realizzazione del Polo della chimica verde, che nell’area del ternano narnese ha radici storiche e l’alveo naturale del futuro. Noi ci siamo“.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*