Rotonda mai realizzata all’incrocio dei viali 8 Marzo, Trento e Trieste

Possibile che la politica a Terni continui a far correre gli obiettivi degli “amici”

 
Chiama o scrivi in redazione


Rotonda mai realizzata all’incrocio dei viali 8 Marzo, Trento e Trieste

Rotonda mai realizzata all’incrocio dei viali 8 Marzo, Trento e Trieste

da Enrico Melasecche (Lista Civica “I love Terni -Valori e Competenze”)
TERNI – Un’opera urgente per il transito delle autoambulanze ma anche in vista del trasferimento della ASL. Quali interessi dietro alle priorità nelle decisioni di utilizzo del danaro pubblico? Una giunta sempre più rimaneggiata, sgangherata e inefficiente, in ritardo su tutti i progetti, meno quelli che interessano gli amici.

Nel 2011 la I Commissione Urbanistica e LLPP, fece propria la mia proposta di utilizzare i fondi derivanti da una transazione con una impresa per realizzare finalmente dopo molti anni la rotonda mancante sull’incrocio trafficatissimo dei Viali 8 Marzo, Trento e Trieste, togliendo i semafori, eliminando le file, per favorire il transito di migliaia di veicoli fra cui molte autoambulanze da e per l’Ospedale.

La realizzazione della Città della Salute in Viale 8 Marzo, propugnata a più riprese dal sottoscritto da circa 20 anni, contro una Regione che ha gettato al vento nel frattempo circa 15 milioni di affitti, oggi ha finalmente ripreso il suo iter. Comporterà vantaggi incredibili per Terni ma il relativo aumento del traffico e le notevoli maggiori necessità di parcheggio impongono scelte molto razionali e tempestive.

L’impresa che ha costruito i nuovi palazzi in Via Malnati-Viale 8 Marzo acquisì un’area del Comune cui deve 238.960 euro. La convenzione firmata BEN SEI ANNI FA destina quel danaro alla rotonda.

Ma nel frattempo tutto si fa a Terni, città delle cicale. Si inaugurano  parchi sensoriali e anallergici, passerelle d’oro, rotonde al servizio di privati ma le opere realmente prioritarie languono. Sei anni costituiscono un tempo lunghissimo per una giunta  minimamente efficiente che diventa assurdo se si considera che altri interessi hanno fatto correre la rotonda di Gabelletta, dove siamo andati a costruire una concentrazione folle di supermercati che non esiste a Las Vegas.

Possibile che la politica a Terni continui a far correre gli obiettivi degli “amici” mentre quelli che interessano tutta la popolazione hanno tempi immemorabili di realizzazione?

Presento un atto di indirizzo al consiglio affinché la “Rotonda di Viale 8 Marzo” venga realizzata subito ma anche per tenere desta l’attenzione su quali logiche dettano le regole a Terni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*