Quale sarà il futuro del tiglio e della materna di Santa Lucia

Quale sarà il futuro del tiglio e della materna di Santa Lucia

dal Gruppo PD
Quale sarà il futuro del tiglio e della materna di Santa Lucia PERUGIA – “La Giunta Romizi ha scelto di esternalizzare il servizio di refezione dei pasti delle mense scolastiche di sua pertinenza – dichiarano i Consiglieri del PD Bori e Bistocchi – procedendo all’appalto del servizio di mensa scolastica nelle scuole dell’infanzia e primarie a tempo pieno.

Dal 2015 la gestione delle mense scolastiche è stata affidata a soggetti esterni rispetto al Comune di Perugia e soprattutto rispetto al comitato dei genitori, estromessi dal processo di partecipazione e dal ruolo di controllo e monitoraggio che invece avevano caratterizzato la gestione messa in campo dalla precedente amministrazione, riconosciuta da sempre come una vera eccellenza nel settore dei servizi socio – educativi di prima infanzia.

Dopo un primo affidamento temporaneo, è stata indetta una nuova procedura aperta di appalto con aggiudicazione definitiva, decorrenza dal 22 maggio 2017, a favore di RTI costituendo tra CIR FOOD SC, EUROTOURIST NEW SRL e SOCIETÀ B+ COOPERATIVA SOCIALE per il periodo contrattuale che va dal 1.04.2017 al 31.08.2020”.

“In contemporanea all’affidamento del servizio di refezione scolastica – continuano i due esponenti del Partito Democratico – è stata anche portata avanti una procedura per la fornitura di derrate alimentari per i servizi socio – educativi comunali, che però è in procinto di scadere (31 luglio 2018). 

LEGGI ANCHE: Iscrizioni asilo nido Perugia, situazione a dir poco vergognosa

Ad oggi due scuole d’infanzia comunali, nello specifico la scuola d’infanzia Il Tiglio e la scuola materna di Santa Lucia, portano avanti il servizio in maniera differente rispetto alle altre strutture, in quanto, pur avendo mantenuto la gestione interna del servizio di refezione scolastica con utilizzo di personale comunale e cucina e strumentazioni di propria dotazione, hanno una gestione esterna delle derrate alimentari, come da appalto ex D.D. 16/2016, appalto che, come abbiamo segnalato, è prossimo alla scadenza.

Inoltre sussiste anche un’ulteriore criticità: infatti la scuola materna di Santa Lucia verrà spostata presso i locali del nido per la ristrutturazione della sede. Ad oggi, però, non si hanno notizie ufficiali su quali saranno le procedure, la gestione delle iscrizioni e la continuità didattica”.

“La gestione delle scuole di prima infanzia è un tema importante e delicato perché riguarda la crescita, l’educazione e la formazione dei bambini e delle bambine della nostra città – concludono Bori e Bistocchi – ed è per questo che in questi anni ci siamo impegnati per portare in consiglio comunale le istanze e le necessità di tutte le famiglie.

Ancora una volta non c’è chiarezza sull’aspetto della gestione, il che comporta non poca preoccupazione per i tanti utenti delle scuole in questione. Per questo abbiamo presentato un’interrogazione con cui chiediamo a Sindaco e Giunta di spiegare quali sono le intenzioni in merito alla futura gestione del servizio di refezione e di derrate alimentari dei servizi socio – educativi di competenza comunale che, ancora ad oggi, mantengono una gestione interna delle mense scolastiche con utilizzo di personale dipendente del Comune di Perugia alla luce della prossima scadenza del 31 luglio del bando e della particolare situazione del temporaneo trasferimento della materna di Santa Lucia”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*