Perugia, i Giovani democratici della provincia rinnovano squadra e lanciano gli Stati generali

 
Chiama o scrivi in redazione


Perugia, i Giovani democratici della provincia rinnovano squadra e lanciano gli Stati generali

Perugia, i Giovani democratici della provincia rinnovano squadra e lanciano gli Stati generali PERUGIA – Un voto unanime in direzione per una segreteria rinnovata e innovativa, allargata, altamente rappresentativa delle realtà territoriali di tutta la provincia. I Giovani Democratici del perugino varano, a metà mandato, un nuovo esecutivo provinciale, con l’obiettivo di centrare gli obiettivi e di rivitalizzare la giovanile vicina al Partito Democratico.

Nomi, volti, competenze, compiti e progetti sono stati presentati questa mattina in conferenza stampa dal segretario, confermato alla guida dei Gd per la seconda volta, Diego Pierotti. “Parole d’ordine della nuova squadra – ha sottolineato – saranno: capillarità territoriale, innovazione energica, coerenza politica.

Vogliamo rafforzare la rappresentatività dell’esecutivo federale attraverso i nuovi innesti capillari e continuare a investire sui forum come luoghi di aggregazione, confronto, discussione e crescita politica e continuare a migliorare la giovanile stando sui temi e andando sul territorio”. Tra gli strumenti per tradurre concretamente i buoni propositi, “Stati generali” rappresentano sicuramente quello più innovativo. Lanciati meno di una manciata di settimane fa, destinati a chiudersi nel giro di un mese, vogliono essere “una chiamata al confronto – sottolinea Pierotti – alla proposta e alla sintesi di tutti i circoli della provincia, che si riuniranno in tre incontri itineranti (Gubbio, Perugia, Spoleto) per sollecitare un dibattito profondo e coerente e arrivare, entro giugno, a un canovaccio di proposte per i giovani, per le città, per i nostri territori”.

“In questi anni – ancora Pierotti – siamo cresciuti, abbiamo allargato la nostra maggioranza e siamo diventati un riferimento chiaro e credibile. Siamo stati impegnati nelle campagne elettorali che ci hanno visti coinvolti direttamente a ogni livello, siamo stati protagonisti di una campagna referendaria in cui abbiamo creduto fermamente.

LEGGI ANCHE: Giovani democratici Perugia, ecco la segreteria del Pierotti bis

Rimangono gli strascichi di un confronto difficile, che ci vede su posizioni distanti e di aperta e netta opposizione rispetto a quelle del livello regionale e del nazionale, che a nostro parere non hanno brillato per qualità della proposta e dell’iniziativa. È tempo di aprire una stagione nuova, nella convinzione che il rinnovamento non si annuncia ma si pratica, come stiamo facendo noi, ed è evidente che siamo aperti anche alla possibilità di una nuova collaborazione e di riallacciare un percorso unitario della giovanile”.

“Dobbiamo rilanciare la nostra organizzazione a tutti i livelli – hanno detto i ragazzi della segreteria presenti alla conferenza stampa – rimettendo al centro anche le periferie della provincia e i temi che interessano le generazioni più giovani”; “dobbiamo mettere sul tavolo proposte nuove e innovative”, lavorando “non solo come un gruppo ma come una squadra, che è quello che siamo”; ma soprattutto “dobbiamo recuperare la missione di fondo della giovanile, che è quella di rappresentare un ponte tra il Pd e le realtà giovanili in cui il Pd fa fatica a entrare, mettendo in campo la capacità di rinnovarsi e le migliori nuove energie, con lo sguardo libero e rivolto ai prossimi e importantissimi appuntamenti elettorali, a partire dalle amministrative di giugno ma soprattutto a quelle del 2019 e alle regionali del 2020”.

La segreteria risulta, dunque così composta: Diego Pierotti, segretario con delega al radicamento territoriale (circolo di Gubbio, del 1990), Gessica Laloni, vicesegretaria e tesoriera (circolo di Nocera Umbra, del 1995), Lorenzo Polidori, organizzazione e tesseramento con deleghe a Europa, turismo e giovani amministratori (circolo di Fossato di Vico, del 1993), Valeriano Giambitto, scuola, università, ricerca, rappresentanza studentesca fuori sede e formazione politica (circolo di Perugia, del 1994), Giorgia Vergari, comunicazione (Circolo di Gubio, 1993), Alberto Marini, giustizia e legalità (circolo di Città di Castello, 1998), Alessandro Mattioli, cultura, beni culturali, attività ricreative e innovazione (circolo di Spoleto, 1998), Pierluca Biondini, agricoltura, ambiente, sviluppo sostenbile e green economy (circolo di Gualdo Cattaneo, 1991), Gabriele Bazzucchi, diritti civili e nuovi diritti, integrazione, associazionismo e volontariato (Gualdo Tadino, 1995), Luca Meucci, economia, lavoro e sviluppo economico (Castiglione del Lago, 1992), Maria Stella Massi, pari opportunità, politiche di genere e under 25 (Assisi, 1995), Pietro Imbrenghi, ricostruzione, borghi ed enti locali, circoli territoriali (Norcia, 1998), Monica Muzzi, coordinatrice dei segretari di circolo (Nocera Umbra, 1995). Ai forum normativi sono stati nominati: alla formazione Martina Guido (Perugia e Corciano, 1991), all’Unione europea Andrea Schoen (Foligno, 1994), alla cultura Marco Violini (Umbertide, 1995), alla sicurezza Leonardo Filippetti (Todi, 1990).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*