Pd M5s, Dario Franceschini, non so se strategico, ma siamo competitivi

Pd M5s, Dario Franceschini, non so se strategico, ma siamo competitivi

Pd M5s, Dario Franceschini, non so se strategico, ma siamo competitivi

“Con il M5s è un” alleanza strategica? Non lo so, ma il tema dobbiamo porcelo riconoscendo che il governo è nato da un” esigenza immediata, contingente ma dobbiamo anche porci un tema di prospettiva” per sconfiggere la destra. “Anche perché vincere ed essere competitivi non dà fastidio”. Lo dice Dario Franceschini all” assemblea dei sindaci Pd. “Vedremo come va in Umbria, ma siamo in competizione con una coalizione costruita in fretta ma competitiva: fossimo andati divisi quella competizione non ci sarebbe stata”.

Umbria: Francechini, senza alleanze Pd non sarebbe stato in competizione

“In Umbria abbiamo fatto un’ operazione costruita in fretta ma siamo un competizione, se fossimo andati divisi la competizione non ci sarebbe nemmeno stata”. Lo ha detto il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, intervenendo all’ assemblea dei sindaci del Pd a Roma.

Quella dell’Umbria è la prima tappa di un percorso che deve durare

Insomma per il titolare del dicastero del Collegio Romano, quella dell’Umbria “è la prima tappa di un percorso che deve durare nel tempo”. Dunque, dice, “mi ha fatto piacere vedere sullo stesso palco Conte, Zingaretti, Di Maio e Speranza, era quello che speravo avvenisse ed è avvenuto anche più fretta del previsto”. Ma se l’alleanza Pd-5S-LeU dovesse uscire sconfitta dalle urne, non rischia di indebolirsi?

E’ un discorso strategico

La risposta per Franceschini è “no”, perché l’alleanza alla prova del voto “è un discorso strategico che vede proseguire nel tempo” e così dopo l’Umbria “ci saranno Calabria, Emilia Romagna, poi sempre nel 2020 Toscana, Liguria, Campania”. “Tutte le alleanze hanno vittorie e sconfitte”, ma il ministro si professa “ottimista sul risultato in Umbria” anche se non si tratta di un risultato che “può condizionare in senso positivo o negativo il futuro di un campo riformista che si ricandidi a governare il paese”./AGI

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
42 ⁄ 21 =