Patto poltrona Pd M5S sarà bocciato dagli umbri, dice Caparvi, Lega

"Un'alleanza che trasforma il movimento di Di Maio in un Partito Democratico di serie B"

 
Chiama o scrivi in redazione


Lega Umbria lunedì 30 dicembre incontro con la stampa

Patto poltrona Pd M5S sarà bocciato dagli umbri, dice Caparvi, Lega

PERUGIA – “I trucchi di palazzo, i Patti per la poltrona, il civismo da ultima spiaggia solo per nascondere simboli impresentabili saranno riconosciuti e bocciati dagli umbri che vogliono cambiare per ridare dignità e una economia solida all’Umbria“: lo ha affermato il segretario regionale della Lega, Virginio Caparvi, che ha commentato così l’apertura di Di Maio al Pd e al centrosinistra in vista delle elezioni regionali del 27 ottobre.

L’ipotesi dello sbarco in Umbria della sbiadita alleanza giallo-rosso è la dimostrazione che il Movimento 5 Stelle, anche da noi, non ha più intenzione di rappresentare il cambiamento  ma si è trasformato, dopo aver assaggiato il Potere, in un Partito Democratico di serie B dove prevale la logica della conservazione delle poltrone e la tutela dei soliti poteri. Ma per fortuna i cittadini umbri potranno votare e, come ha detto bene Matteo Salvini, il patto per la poltrona, con i suoi protagonisti, ha le ore contante“.

Caparvi ribadisce che il centrodestra deve andare avanti, senza timori, per la propria strada continuando a parlare alle famiglie, ai lavoratori e ai giovani. “Dopo 50 anni di sinistra al potere in Umbria, i cittadini vogliono cambiare pagina. La Lega, gli alleati e la candidata alla presidenza Donatella Tesei stanno lavorando ad un progetto unitario, serio e di rottura con il passato. Il nostro non è un cartello elettorale come il Patto per la Poltrona. Noi non stiamo insieme per andare contro qualcuno (Salvini e la Lega), ma per dare voce agli umbri e ridare nuovi impulsi all’economia locale”.

LA LETTERA


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*