Patto civico, Umbria primo banco di prova, dice ministro Federico D’Incà

Patto civico, Umbria primo banco di prova, dice ministro Federico D'Incà

Patto civico, Umbria primo banco di prova, dice ministro Federico D’Incà

L” Umbria “sarà il primo banco di prova” per un” alleanza con il Pd che vada oltre il patto di governo. Lo dice il Ministro per i rapporti con il Parlamento Federico D” Incà (M5s), in un” intervista a Qn. Sull” alleanza “c” è un percorso avviato, stiamo facendo una strada insieme, nessuna preclusione. Vedremo”. Le regionali in Umbria “sono un passaggio importante per il nostro Paese e ci crediamo profondamente”. Rispetto alle coalizioni “verificheremo di volta in volta con gli attivisti e le forze civiche del territorio se vi sono i presupposti per continuare con patti civici”.

Renzi nelle dinamiche di governo “è incisivo quanto il Pd, il M5s, Leu ogni qual volta si tratta di portare idee, progetti e trovare soluzioni. Ognuno deve fare il bene del Paese e non confrontarsi con dei protagonismi inutili”. Venendo all” azione di governo,

D” Incà spiega che per la legge elettorale si è deciso di calendarizzare una proposta comune “entro fine dicembre, c” è un confronto”. Tra le altre riforme più urgenti, “l” equiparazione dell” elettorato attivo e passivo tra Senato e Camera, in modo che si possa votare a 18 anni anche al Senato ed essere eletti dai 25 anni.

Faremo poi una verifica per trasformare la base elettorale del Senato da regionale a pluriregionale con una possibile riduzione del numero dei delegati delle regioni per l” elezione del Presidente della Repubblica“. Inoltre “siamo intenzionati a inserire norme legate alla sostenibilità, in particolare ambientale”./Agenzia nazionale di stampa associata

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
23 − 19 =