ItaliaViva pro Mario Draghi, il premier deve restare a Palazzo Chigi

Nessun pericolo, solo un po' più di democrazia. Ora che certi politici e certi giornalisti dei così detti “giornaloni” non hanno più...
Mario Draghi

ItaliaViva pro Mario Draghi, il premier deve restare a Palazzo Chigi

Siamo già a 70.000 adesioni. ItaliaViva chiede anche ai cittadini umbri di firmare la petizione per far rimanere Mario Draghi a Palazzo Chigi almeno fino alle elezioni del 2023.

La drammatica e irresponsabile decisione di Conte e del M5S di far dimettere Draghi proprio mentre si approvava il decreto aiuti da 20 miliardi per sostenere  cittadini e imprese ad affrontare le difficoltà del momento,  produce un danno incalcolabile al paese.

Perdita di credibilità internazionale, compromissione della realizzazione del PNRR, difficoltà nella gestione della pandemia, accentuazione della crisi economica con impossibilità per governo ad intervenire ulteriormente a sostegno delle famiglie e imprese, per combattere il caro bollette e l’aumento dell’inflazione. E  tutto questo mentre l’Europa di ritrova una guerra drammatica in casa per la vile aggressione della Russia.

Il M5S e Conte calpestano gli interessi dei cittadini per guadagnare qualche  ormai minimo consenso e fermare la loro inarrestabile fine.

Chiediamo a Mario Draghi di tornare a Palazzo Chigi per sostenere il paese in questo grave frangente.

Decida lui le modalità che gli consentano di lavorare al meglio sulle criticità del paese.

Per questo chiediamo a tutti i cittadini responsabili di aderire alla petizione di Italia Viva firmando sul seguente link
https://www.italiaviva.it/petizione_draghi_resti_a_palazzo_chigi

Draghi prosegua il suo lavoro di Presidente del Consiglio!

Nicola Preiti e Emanuela Mori, coordinatori provinciali ItaliaViva  Perugia.

2 Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*