I ternani hanno diritto a una sanità pubblica di qualità

I ternani hanno diritto a una sanità pubblica di qualità

I ternani hanno diritto a una sanità pubblica di qualità

“Per la città abbiamo un progetto serio e un ottimo candidato. Un professionista riconosciuto dalla città di grande impegno, un medico che conosce bene il problema della sanità e la questione ambientale che in questa città è molto sentita”. Queste le parole del presidente del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte, ieri a Terni a sostegno della candidatura a sindaco di Claudio Fiorelli.

Claudio Fiorelli il candidato sindaco del Polo alternativo che vede unite le liste Movimento 5 Stelle, Bella Ciao e Terni Conta ringrazia il presidente del M5S che ha confermato la bontà del progetto intorno al quale sta crescendo l’unica vera proposta progressista seria e credibile del panorama politico locale. Come ribadito anche dal presidente Conte, Claudio Fiorelli sottolinea: “Noi facciamo promesse concrete, non proponiamo la luna. Neppure il libro dei sogni scollegato dalla realtà come fatto dalla Meloni nell’ultima campagna elettorale delle politiche e che adesso non sa come spendere i soldi del Pnrr che ha portato proprio il governo del presidente Conte. Oppure come stanno facendo alcune forze politiche in questa campagna elettorale che promettono la luna e poi i loro esponenti non sono neanche capaci di votare contro l’aumento della Taric che penalizza artigiani e commercianti”.

Non è un caso se il progetto di Movimento 5 Stelle, Bella Ciao e Terni Conta sta dettando l’agenda politica di questa campagna elettorale su temi come la sanità, la necessità di un nuovo ospedale completamente finanziato con soldi pubblici e la convenzione Università-Regione, la questione ambientale con lo stop alla riattivazione del secondo inceneritore e dell’impianto di trattamento dei fanghi reflui di tutta l’Umbria, e ancora la gestione diretta del polo idroelettrico di cui oggi neanche si parlerebbe se non fosse per l’azione di denuncia che il M5S ha esercitato in questi anni su istituzioni e opinione pubblica.

Claudio Fiorelli, con il pieno supporto dell’ex Presidente del Consiglio, ha ribadito la necessità di interrogarsi in merito all’emergenza dell’ospedale Santa Maria di Terni stremato dall’enorme afflusso di pazienti a seguito della scelta di tagliare posti letto agli ospedali limitrofi dell’Usl Umbria 2 a beneficio delle cliniche private, come sta avvenendo in seguito alla nuova programmazione dei posti letto ospedalieri regionali arrivata dopo le forti pressioni di interessi privati. Il presidente del M5S Giuseppe Conte ha salutato Terni e il candidato sindaco Claudio Fiorelli ribadendo: “Non si gioca con la salute. Sappiamo cosa significa aprire nuove linee di incenerimento. I ternani hanno diritto ad avere prestazioni sanitarie di qualità, qui, non a 200 chilometri di distanza”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*