Elezioni regionali, Fora-Pd pressa sui socialisti, terzo polo in conclave per il candidato

Elezioni regionali, Fora-Pd pressa sui socialisti, terzo polo in conclave per il candidato

Elezioni regionali, Fora-Pd pressa sui socialisti, terzo polo in conclave per il candidato

Andrea Fora, il candidato del centrosinistra alle regionali dell’Umbria, lavora al programma. Ieri, intanto, si è dimesso da presidente di Confcoopertative Umbria, dove ha lavorato per 17 anni. Intanto il terzo polo si chiude in conclave e conta di uscirne entro un paio di giorni col nome del candidato presidente. Più giorni passano e più il tempo stringe. Entro il 27 settembre nomi e liste dovranno essere presentate.

Il blocco Fora-Pd ora deve fare i conti con il terzo polo del centrosinistra e cioè con “Umbria civica, verde e sociale” che ieri si è riunita per decidere la scelta del presidente. Loro si sono distaccati dal gruppo Fora-Pd e quindi si presenteranno alle regionali con un proprio candidato.

Nel terzo polo va anche Più Europa: «Valutiamo positivamente l’iniziativa civica coordinata da Umbria dei Territori – dice Federico Eligi della segreteria nazionale – e gli sforzi per una coalizione in grado di rappresentare effettiva novità politica, superando il sistema di potere che ha governato la Regione… intendiamo partecipare attivamente, all’alleanza “Umbria civica verde e sociale”, unico polo del cambiamento per un progetto di profondo rinnovamento».

Ieri è arrivato un altro appello all’unità dal sindaco si Assisi Stefania Proietti di Umbria dei territori del terzo polo. «Torno a rivolgere un altro appello all’unità… lo farò fino all’ultimo istante utile: prima il progetto politico e poi i nomi, mi rivolgo al mondo civico di cui sono espressione, ai partiti, ai rappresentanti delle associazioni e dei movimenti della regione, invitando tutti ad avere coraggio, non rimanere invischiati in giochetti o manovre di palazzo o di segreterie, perché di avere coraggio non ci si pente mai».

Per l’altro blocco che comprende due liste civiche, la sinistra-sinistra, i socialisti ed Europa Verde le cose sono molto più difficili. I dem sperano fino all’ultimo minuto e qualcosa potrebbe arrivare nelle prossime ore. Il commissario Walter Verini e Andrea Fora hanno pressato sul sindaco di Città di Castello Luciano Bacchetta.

 

Commenta per primo

Rispondi