Droga tra i giovanissimi, Emanuele Fiorini, serve maggior presidio della città

Droga tra i giovanissimi, Emanuele Fiorini, serve maggior presidio della città

Droga tra i giovanissimi, Emanuele Fiorini, serve maggior presidio della città

Gli ultimi episodi di cronaca che hanno portato all’arresto di un 15enne e alla denuncia di un 16enne per reati inerenti gli stupefacenti, dimostrano ancora una volta, se mai ce ne fosse bisogno, di come a Terni esista un problema droga.

Forse sarebbe necessario incrementare iniziative di informazione sui tragici risvolti che hanno le sostanze stupefacenti, iniziative rivolte soprattutto ai più giovani, dal momento che si è abbassata rispetto agli anni precedenti l’età degli assuntori.

Ma non bisogna tralasciare l’aspetto repressivo. È necessario incrementare le forze dell’ordine a presidio della sicurezza dei cittadini e punire i trasgressori, specialmente se sono dei minori come in questo caso, ad esempio impiegandoli in servizi socialmente utili.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
12 + 24 =