Contratti pubblici Alberto Marini, ascoltato in audizione al Comitato di Controllo e Valutazione

Agricoltura, coltivazione canapa e incentivo alle filiere territoriali

Contratti pubblici Alberto Marini, ascoltato in audizione al Comitato di Controllo e Valutazione Nella riunione di ieri del Comitato di Controllo e Valutazione, presieduto da Marco Squarta si è svolta l’audizione del responsabile dell’Osservatorio regionale sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture della Regione Umbria, Alberto Marini. L’audizione era stata sollecitata dalla consigliera Maria Grazia Carbonari (M5S).

Dopo aver ripercorso le varie tappe legislative e regolamentari che hanno portato all’istituzione dell’Osservatorio e dopo averne spiegato il funzionamento e le prerogative, Merini ed altri funzionari della struttura regionale hanno consegnato al presidente Squarta e ai commissari presenti alcuni documenti riepilogativi ed analitici su procedure avviate per regione su appalti relativi a lavori, servizi e forniture nel periodo 2012-2017.

Prendendo in considerazione il 2016 (non inclusi gli appalti affidati per l’emergenza sismica), in Umbria sono stati affidati 513 contratti (133 per servizi, 154 per lavori, 226 per forniture) aventi importo base d’asta superiore a 150mila euro per un importo complessivo di 408milioni 979mila 679 euro, aggiudicati o affidati dalle Stazioni appaltanti di interesse comunale, provinciale e regionale, aventi cioè sede legale in Umbria. Nello specifico, gli appalti hanno riguardato: 114milioni 304mila 173 euro (28 per cento) i servizi; 124milioni 189mila 356 (30 per cento) i lavori; 170milioni 486mila 149 euro (42 per cento) le forniture.

È emerso che per il 2016 la distribuzione percentuale dei contratti tra lavori, servizi e forniture è risultata sostanzialmente uguale a quella del 2015. Viene rilevata una diminuzione del numero totale dei contratti aggiudicati del 30,20 per cento da imputarsi in ugual misura alla diminuzione dei contratti di lavori, servizi e forniture. È stata anche rilevata una diminuzione dell’importo dei contratti di circa il 27,58 per cento pari a 155milioni 740mila 516 euro rispetto al 2015 da imputarsi, anche in questo caso in ugual misura, a ciascun settore.

L’Osservatorio regionale sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture ha competenze specifiche sul monitoraggio generale dei lavori pubblici il cui esito è la relazione e valutazione annuale degli appalti di lavori della Regione Umbria; monitoraggio delle erogazioni per i singoli interventi finanziati dalla Regione con i piani di settore; monitoraggio degli interventi aventi ribassi anomali; individuazione degli interventi da realizzare di maggiore rilevanza per il territorio regionale da scegliere all’interno della programmazione dei soggetti aggiudicatori; monitoraggio dei dati in materia di regolarità contributiva, salute e sicurezza dei lavoratori nei cantieri temporanei e mobili, pubblici e privati.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*