Caso Joan, attacchi a Romizi, solidarietà parlamentari Lega

Ampliamento delle Crete il no secco dei parlamentari della Lega

2018-03-28 – “Solidarietà al sindaco Romizi per gli attacchi ricevuti e vicinanza al piccolo Joan costretto a crescere senza un papà per la scelta egoistica di due adulti che nulla ha a che vedere con i diritti civili”. Attraverso una nota stampa il segretario per l’Umbria sen. Stefano Candiani e i parlamentari Lega, Simone Pillon, Luca Briziarelli, Virginio Caparvi, Donatella Tesei e Riccardo Augusto Marchetti esprimono disappunto nei confronti della sentenza del Tribunale Civile di Perugia che ha ordinato al sindaco Romizi la trascrizione integrale dell’atto di nascita del piccolo Joan, bambino nato circa un anno fa in Spagna e registrato come figlio di due donne.

Caso Joan, attacchi al sindaco Romizi, solidarietà parlamentari Lega

A nostro avviso il comune di Perugia ha fatto bene ad opporsi e non deve in alcun modo scusarsi con nessuno, avendo solo applicato la legge. Riteniamo altresì opportuno e condivisibile che il Comune impugni la sentenza perché, come noto, la questione è stata demandata dalla Corte di Cassazione alle Sezioni Unite trattandosi dello status di una persona.

Auspichiamo che la Giustizia faccia il suo corso, ma riteniamo assurdo che un bambino possa essere privato della figura materna o paterna attraverso un semplice atto amministrativo. Come Lega ribadiamo la nostra ferma posizione sul rispetto e l’importanza della famiglia naturale composta, come vuole la Costituzione, da un padre e una madre”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*