Buona la prima per il gruppo politico femminile Lega Umbria FOTO E VIDEO

Un buon successo di pubblico al convegno centrato sulla figura della donna in età moderna

 
Chiama o scrivi in redazione


Buona la prima per il gruppo politico femminile Lega Umbria

Ottima partenza per il gruppo politico femminile della Lega Umbria che, complice anche un ospite d’eccezione, l’assessore aretino Tiziana Nisini, ha registrato un buon successo di pubblico alla prima uscita ufficiale.

Il convegno dal titolo “la donna contemporanea perno della società attuale tra rischi ed opportunità”  si è svolto Venerdì pomeriggio nella sala partecipazioni di Palazzo Cesaroni  ed ha visto gli interventi dei membri del direttivo Luciana Collarini, Alessia Muscari e Chiara Tomassini , oltre ad Alessia Raponi, referente della circoscrizioni eugubino – gualdese, Francesca Peppucci, capogruppo Lega Todi,  Chiara Parlani referente territoriale gruppo femminile di Città di Castello, Avv. Francesca Mele di Marsciano e Rossella Pomanti gradita new entry nella grande famiglia della Lega Umbria. Assente, ma presente con una lettera, Annalisa Spezzi di Terni.

Ad aprire il convegno il Vice presidente dell’Assemblea Legislativa in quota Lega Umbria, Valerio Mancini, che nel discorso di apertura ha ricordato l’importanza della donna nella società moderna e le sue indiscutibili qualità nel portare avanti, contemporaneamente e con ottimi risultati, la vita privata e quella lavorativa. L’attenzione dei presenti si è poi focalizzata su Tiziana Nisini, assessore in grande ascesa del Comune di Arezzo che ha illustrato il suo operato politico senza dimenticare la difficoltà di conciliare lavoro e famiglia. L’assessore Nisini è stata recentemente protagonista delle cronache nazionali per aver ribaltato, nel comune di sua competenza, le graduatorie delle case popolari assegnandone circa l’80% agli italiani.

A moderare gli interventi Luciana Collarini di Foligno che ha ricordato come “il gruppo politico femminile della Lega Umbria abbia lo scopo di occuparsi di tutte le questioni che riguardano la violenza sulle donne,la discriminazione sia nel mondo politico che nel mondo del lavoro,la famiglia,la scuola e ogni altro aspetto della vita quotidiana che ha la donna come protagonista, inoltre avrà anche un ruolo di supporto per i rappresentanti Lega nelle varie istituzioni”.

Chiara Tomassini, invece, da anni attiva nella difesa della famiglia tradizionale ha centrato il suo intervento su quest’ultima,  ricordando come essa sia il primo e fondamentale nucleo della società, il patto pubblico e responsabile di vita comune tra un uomo e una donna, unico capace di generare e accogliere nuova vita, e non “un qualsiasi gruppo che si ami”. La Tomassini ha poi ricordato i punti salienti del programma di Matteo Salvini ossia “ asili nido gratuiti, assegni familiari più che proporzionali al numero dei figli ,introduzione del quoziente familiare e il riconoscimento pensionistico a favore delle madri.

Alessia Muscari ha invece centrato il suo intervento sul ruolo della donna in ambito delle politiche lavorative, dimostrando con slide e dati alla mano come questa, pur avendo capacità riscontrate, titoli di studio uguali o superiori a quelli maschili, trovi comunque difficoltà ad affermarsi. Negli anni – ha spiegato Alessia Muscari – la politica non ha contribuito a migliorare questa situazione, né tanto meno l’impronta societaria, dare accessibilità in ambito lavorativo alle donne, significa avere pari opportunità”.

[URIS id=260176]

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*