Barca operatori 118 sugli scogli, Rigucci e Gareggia, Lega, vogliono chiarezza

 
Chiama o scrivi in redazione


Barca operatori 118 sugli scogli, Rigucci e Gareggia, Lega, vogliono chiarezza

Barca operatori 118 sugli scogli, Rigucci e Gareggia, Lega, vogliono chiarezza


I consiglieri provinciali Marcello Rigucci e Fabrizio Gareggia (Lega Salvini Premier) vogliono vederci chiaro sul sinistro che ha coinvolto l’imbarcazione della Provincia di Perugia il 6 gennaio scorso, quando il mezzo, in uso alla USL, nel corso di un intervento su Isola Maggiore, si è andato a schiantare sugli scogli con cinque persone a bordo.


“Ho presentato un’interrogazione discussa nell’ultimo Consiglio provinciale – spiega Rigucci – ma le risposte che ho ricevuto sono state lacunose e insoddisfacenti. Credo che i contribuenti abbiano diritto ad avere risposte chiare su come viene gestito il patrimonio di questa provincia, ma soprattutto su un fatto gravissimo che per fortuna non si è trasformato in una tragedia”.

È rimasto insoddisfatto dei chiarimenti anche il consigliere Gareggia: “la mia esperienza mi dice che se non ti rispondono ad una domanda è proprio il momento di andare a fondo ed è quello che voglio fare insieme a Rigucci.



Alcune informazioni sono state omesse accampando presunti segreti istruttori su indagini non meglio precisate, ma noi siamo consiglieri provinciali e la scusa non regge. In particolare vogliamo sapere in base a quale titolo l’imbarcazione è stata concessa in uso a terzi, Chi ha la responsabilità del sinistro e, soprattutto, chi pagherà i danni”.

Rigucci e Gareggia promettono battaglia e si dicono pronti a ricorrere al Prefetto se qualcuno continuerà a tenere nascosti in un cassetto i documenti che hanno richiesto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*