Bandecchi compatibile, ok l’elezione del nuovo sindaco di Terni dopo una lunga assemblea con controversie

Sara Francescangeli diventa la prima donna a ricoprire la carica di presidente del Consiglio comunale

I ternani non pagano 5 milioni di multe, solo 1,1 vengono effettivamente pagate

Bandecchi compatibile, ok l’elezione del nuovo sindaco di Terni dopo una lunga assemblea con controversie

Nel primo Consiglio comunale di Terni, svoltosi con una lunga assemblea che ha superato le sei ore di dibattito, è stata finalmente approvata a maggioranza l’elezione del nuovo sindaco Stefano Bandecchi. Tuttavia, la decisione non è stata priva di controversie e dibattiti intensi riguardo alle presunte incompatibilità che gravavano sul primo cittadino.

La seduta, che è stata sospesa diverse volte, è iniziata alle 10:30 del mattino e ha visto il presidente pro-tempore Marco Cecconi di FdI impegnato nel compito di regolare lo svolgimento dei lavori. Uno dei nodi da affrontare era l’incompatibilità sollevata riguardante il consigliere comunale Raffaello Federighi, che è stata risolta con la presentazione della ricevuta di pagamento delle “pendenze” da parte dello stesso consigliere. Tuttavia, la questione più complessa riguardava il caso-Bandecchi.

Durante i suoi interventi, il sindaco non ha esitato a rispondere alle critiche e ha fornito chiarimenti sulle presunte incompatibilità sollevate dalla segretaria comunale. Ha annunciato che la clinica privata sarà costruita a Perugia e ha sottolineato che la Ternana Calcio giocherà nel nuovo stadio a Narni, dove sono stati acquisiti 67 ettari di terreno. In diverse occasioni, il sindaco ha anche criticato la segretaria comunale per aver sollevato tali questioni.

Successivamente, è stato effettuato il voto, con appello nominale e a scrutinio palese, che ha rimesso le cose a posto, almeno temporaneamente. Ventuno voti favorevoli, rappresentanti di Alternativa Popolare e il sindaco stesso, hanno sostenuto la convalida dell’elezione, mentre dodici voti contrari sono giunti dalle opposizioni, che comprendevano Pd, FdI, M5S e Fi, oltre ai civici di entrambi gli schieramenti tradizionali. Quindi, nonostante le divergenze, Stefano Bandecchi è ufficialmente il nuovo sindaco di Terni.

Da notare che il sindaco ha annunciato inaspettatamente le proprie dimissioni dalle cariche di presidente della Ternana Calcio e di Unicusano, l’Ateneo telematico proprietario della squadra stessa. Tuttavia, le opposizioni e la segretaria comunale Noemi Spagna Musso hanno continuato a sollevare dubbi sull’incompatibilità, mentre la maggioranza ha sostenuto che le dimissioni sanano tale presunta incompatibilità.

Durante le oltre sei ore di dibattito intenso, si sono scagliate frecciate da entrambe le parti e la segretaria ha precisato che non spetta a lei stabilire se le dimissioni del sindaco da presidente della Ternana e di Unicusano risolvano la questione dell’incompatibilità con la carica di sindaco. Ha invitato ripetutamente i consiglieri a “assumersi le proprie responsabilità”.

Oltre all’elezione del sindaco, la seduta ha anche visto l’elezione di Sara Francescangeli, rappresentante di Alternativa Popolare, come presidente del Consiglio comunale di Terni. Francescangeli, avvocato di professione, è diventata la prima donna a ricoprire tale ruolo nella storia della città. In passato, era stata consigliera comunale della Lega e assessore alla sicurezza e alla polizia municipale, ma era stata successivamente rimossa dall’incarico durante un rimpasto di Giunta. Dopo aver lasciato la Lega e candidandosi a sostegno di Stefano Bandecchi, è stata eletta consigliera nelle recenti elezioni amministrative. I vicepresidenti del nuovo Consiglio comunale sono Francesco Filipponi, capogruppo del Pd, e Raffaello Federighi, di Alternativa Popolare.

Un breve siparietto si è verificato a destra, quando Francesco Maria Ferranti, l’unico consigliere di Fi ed ex presidente del Consiglio comunale, è stato indicato come candidato a vicepresidente dalla minoranza di centrodestra, ma ha declinato l’offerta, pur ringraziando i colleghi per la considerazione.

In conclusione, nonostante le lunghe discussioni e le dispute sulle incompatibilità, il Consiglio comunale di Terni ha convalidato l’elezione di Stefano Bandecchi come sindaco, confermando Sara Francescangeli come presidente del Consiglio. La prima seduta si è conclusa dopo oltre otto ore di dibattito, aprendo così il cammino per l’amministrazione della città.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*