Ast, tutelare asset strategici, Zaffini e Prisco chiedono incontro al ministro

 
Chiama o scrivi in redazione


"In Umbria ci sono più incidenti stradali che casi Covid-19

Ast, tutelare asset strategici, Zaffini e Prisco chiedono incontro al ministro

“Abbiamo chiesto un incontro urgente al ministro Patuanelli sulla situazione dell’Ast di Terni per sollecitarlo ad adottare misure immediate per garantire gli asset strategici dell’Ast e i relativi livelli occupazionali”. E’ quanto riferiscono i parlamentari umbri di Fratelli d’Italia, Franco Zaffini ed Emanuele Prisco all’indomani dell’annuncio dell’azienda di voler cercare un partner o un acquirente per il sito umbro.

© Protetto da Copyright DMCA

“Purtroppo siamo stati facili profeti: sin dal 2014 avevamo messo in luce le criticità di un accordo che oggi è deflagrato in tutta la sua evidenza, non essendoci sin da allora adeguate garanzie nel piano industriale.

Oggi, invece, si prende come spunto l’emergenza epidemiologica per rimettere in discussione attività e produzioni strategiche per l’interesse nazionale. Per questo chiediamo al ministro quali azioni intenda avviare per difendere l’interesse italiano e la presenza del nostro Paese in questo settore vitale per l’economia nazionale. In questo senso ci auguriamo – continuano, annunciando anche la presentazione di un’interrogazione parlamentare – che sia immediatamente convocato il nuovo Ceo Martina Merz, per chiarire i motivi alla base dei quali “non vede prospettive future sostenibili all’interno del Gruppo, per vari e molto specifici motivi”, come lei stessa ha dichiarato. Per Terni e per l’Umbria – concludono i due parlamentari – la questione è di rilevanza nazionale e non può essere sottovalutata: ora attendiamo la pronta risposta del ministro”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*