🔴Video – Andrea Romizi sindaco, la mia sede a Fontivegge non è un caso

Giunta, sindaco Romizi ha firmato il decreto di nomina, ecco le deleghe
Andrea Romizi

🔴Video – Andrea Romizi sindaco, la mia sede a Fontivegge non è un caso

di Marcello Migliosi
«Fontivegge, senza nulla togliere agli altri quartieri e alle altre frazioni, per noi ha un significato speciale. Qua molto si è investito e si investirà non solo in termini di risorse, ma anche in termini di progettualità, di idee e di energie». Lo ha detto il sindaco di Perugia, Andrea Romizi, a margine della inaugurazione della sua sede elettorale in via Settevalli 60, in pieno quartiere Fontivegge.

«Non vogliamo – ha detto ancora – che quest’area sia solo “normalizzata”, la volontà è quella di poter dire che a Fontivegge abbiamo dei “contenuti speciali” che non è possibile rinvenire in altri luoghi. Qua si punta molto, tutti sanno che i nostri cantieri devono avviarsi, ma non è già stata poca cosa in poco più di quattro anni riuscire a intercettare risorse straordinarie, oltre 30 milioni di euro».

Il sindaco ha poi ricordato che sono stati fatti i progetti esecutivi e in certi casi alcuni cantieri cià saranno avviati da quest’anno. Ha ricordato poi il “Binario 5”. «Per noi – ha detto – ha un valore straordinario. In quel luogo dove, fino a poco tempo prima si vendeva la morte, e dove fino a poco tempo prima c’era sangue, oggi c’è un luogo che andrà a custodire quello chela città ha di più prezioso, ovvero i suoi talenti».

Sul piano politico, sollecitato dai giornalisti, Romizi ha detto che l’indagine sulla sanità che ha travolto il Pd, ha detto: “Penso che ognuno debba tenere conto di ciò che può o non può fare e usare la propria coscienza. Questo per essere rispettosi del ruolo che i cittadini ci assegnano con il voto”.

Sull’incontro a Collestrada, dove il sindaco non si è recato (articolo), Romizi ah detto che, da tempo, era stata organizzata una assemblea con i cittadini del Centro storico ed è per questa ragione che non ha potuto partecipare.

«Ci saranno altre occasioni – ha detto – e come potete immaginare i ritmi sono frenetici anche se – aggiunge – sul tema dell’area di Collestrada non ci sottraiamo certo. Siamo ripetutamente andati, come amministrazione, in quel territorio».

Sul progetto che riguarda l’area ha detto non potrà che essere il prossimo consiglio comunale a valutare il progetto a fronte delle novità che sono note. «Il progetto – ha aggiunto – è diverso rispetto a quello che il Consiglio è andato a deliberare e, inevitabilmente, sarà il consiglio comunale che dovrà esprimersi su quel progetto. Ma non può, certo essere, un’assise a due giorni dalle elezioni, in un clima anche molto rovente».

Andrea Romizi ha detto che: “Uno dei primi appuntamenti cui dovrà far fronte il prossimo consiglio comunale sarà proprio il progetto che riguarda l’area di Collestrada”.

«Ringrazio chi mi ha accompagnato in questi anni, grazie per aver portato con me questo carico!» Ha detto subito dopo essere entrato nella sede elettorale di Via Settevalli.

«Nel nostro piccolo con la volontà di tanti si è riuscito a coinvolgere tantissime e tantissimi cittadini in questa nostra amata città, anche giovanissimi, sono lieto di questa presenza. Noi crediamo che sia doveroso non fermarci e procedere. Nel bene e nel male, con i nostri limiti facendo tanti errori, credo che oggi la Perugia che si vive è una Perugia che ha prospettive diverse da quelle che aveva ieri».

«C’è un popolo che si muove e già questo per me è una soddisfazione, già per me si esce a testa alta con un grande successo. Io su questo sono più che mai convinto. Noi in questi anni mai abbiamo sentito venir meno l’affetto dei cittadini, quell’affetto non ci ha mai abbandonato e quella è stata la nostra vera e unica forza ed è anche il motivo per cui siamo qua».

Commenta per primo

Rispondi