🔴 Video – Salviamo Collestrada, confronto con candidati sindaco, ma ne mancavano la metà

Salviamo Collestrada, confronto con candidati sindaco, mancavano la metà

🔴 Video – Salviamo Collestrada, confronto con candidati sindaco, ma ne mancavano la metà

Ampliamento centro commerciale “Collestrada“, viabilità e inquinamento tra Collestrada e Ponte san Giovanni, problematiche varie che affliggono Collestrada e zone limitrofe e area ex centrale Enel accanto all’Ipercoop. Questi gli argomenti trattati dai candidati sindaco nell’incontro di questa sera avvenuto al circolo Arci di Collestrada. L’incontro è stato organizzato da quello che è il vero e proprio animatore cittadino, Walter Toppetti, da anni impegnato – “Salviamo Collestrada” – per il meraviglioso paese di Collestrada.

Erano presenti Katia Bellillo con la lista Perugia Città in Comune, Marco Mandarini (Alternativa Riformista, Verdi e Perugia Partecipata), Giuliano Giubilei sostenuto dal Pd e dai partiti del centrosinistra oltre alle due liste civiche Giubilei sindaco e rete civica Perugia in Europa con Giubilei. Era presente anche Cristina Rosetti con la lista civica #Noicittadini. Assenti tutti gli altri 4 candidati: Andrea Romizi (centrodestra), Francesca Tizi (M5s), Antonio Ribecco (CasaPound) e Carmine Camicia (Perugia nel cuore).

L’evento è stato organizzato dal Comitato Tutela del territorio di Collestrada e zone limitrofe. “Salviamo Collestrada” è infatti scritto in tutte le locandine del comitato. I candidati sindaco presenti si sono confrontati e ognuno di loro ha detto la propria idea in merito.



Katia Bellillo è stata la prima a parlare: «Stop alle nuove costruzioni, bisogna fare in modo che si recuperino quelle che già ci sono. C’è desertificazione del centro storico, migliaia di appartamenti non abitati, centri commerciali ovunque, capannoni vuoti e scheletri di opere incompiute. Vogliamo ricostruire un rapporto tra i vari quartieri che siano vivibili per tutti».

Marco Mandarini: Ha parlato del Turreno, del Mercato Coperto e degli Arconi, ma soprattutto ha evidenziato il fatto che mancava il sindaco. Ha parlato dell’area ex centrale Enel accanto all’Ipercoop.

Giuliano Giubilei: Ha evidenziato l’assenza del sindaco e poi ha parlato del progetto Ikea e di Eurocommercial e del consumo di suolo, di cemento, di costruzioni, e centri commerciali. Cosa fare delle aree verdi, cosa fare dell’area “ex De Megni – Margaritelli. Quei palazzi vanno buttati giù, rasi al suolo e al loro posto fare un parco.

Cristina Rosetti: Ha parlato delle aree inquinamento, con particolare riferimento a Ponte San Giovanni, evidenziando che il problema è grosso che va affrontato con urgenza, «perché l’inquinamento produce morti precoci».

Commenta per primo

Rispondi