Amministrative Perugia, la presentazione della lista ‘Blu – Romizi Sindaco’

Amministrative Perugia, la presentazione della lista 'Blu - Romizi Sindaco'

Amministrative Perugia, la presentazione della lista ‘Blu – Romizi Sindaco’

È stata Adriana Galgano, presidente di Blu – Bella Libera Umbria, ad aprire la presentazione dei candidati della lista “Blu – Romizi Sindaco” che si è svolta stamani a San Francesco al Prato a Perugia. “Siamo qui all’aperto per due motivi – ha spiegato – Primo perché aperta e trasparente deve essere la politica. Secondo perché vogliamo aprire tante opportunità di crescita per la nostra città che amiamo molto. Siamo certi che, insieme al sindaco Andrea Romizi, renderemo Perugia più raggiungibile e collegata con il mondo, una città dove sarà più facile trovare lavoro e sarà sempre più bello crescere, studiare, lavorare, innovare, condividere e vivere”.

Quindi è toccato ai candidati consiglieri presentarsi. La capolista Francesca Vittoria Renda ha affermato di volersi impegnare “per rendere Perugia più collegata con treni e aerei e dire finalmente basta all’isolamento”. Mentre Fabiana Buiese si batterà “per la ripresa del commercio e dell’artigianato”, Filippo Buitoni punta “a rendere la vita dei cittadini più semplice: meno burocrazia e meno difficoltà con la pubblica amministrazione”. Ettore Giacomo Calderoni, invece,si candida con Blu per favorire “la rivitalizzazione delle aree verdi e fare di Perugia una città sempre più vivibile e a misura d’uomo” e Roberta  Capodicasa per renderla “sempre più accessibile e accogliente”.

Mentre Giuseppe Castelli si impegnerà “per garantire più sicurezza alle frazioni” e Marina Caprioni lavorerà “per lo sviluppo dell’occupazione giovanile”. Col motto “Basta buche!” si è presentato Mauro Cenciarelli che intende “migliorare la vivibilità e la mobilità”. Gianmarco Cesari vuole, invece, battersi “per contribuire, con la mia esperienza professionale, alla sicurezza stradale, a far valere i diritti umani dei cittadini e per il miglioramento  della difesa e dell’assistenza  sociale delle persone, in particolare delle vittime di reato”. Mentre per Gianguido Colato sono le associazioni a necessitare “di spazi migliori e più diffusi per sviluppare al massimo le loro attività”. Romolo Coldagelli punta, invece, “a rendere Perugia più conosciuta nel mondo” e Giovanni Tommaso Curzio intende “qualificare l’offerta culturale cittadina con una programmazione triennale che possa competere sui mercati internazionali del turismo”.

Per Antonio De Santis “lo sport è vita” e, quindi, si occuperà “di favorire l’attività delle associazioni sportive”. Luciana Di Nunzio vuole, invece, lavorare “per il riuso delle architetture abbandonate, la riduzione del consumo di suolo e la valorizzazione dell’ambiente”. Mentre l’impegno di Luca Federici è “per rendere Perugia più attrattiva per le aziende innovativa e creare più posti di lavoro” e quello di Werter Grasselli è “per lo sviluppo della green economy della nostra città”. Inoltre, Graziano Iacopino vuole lavorare “per la crescita delle imprese che operano nel settore del turismo aumentandone l’occupazione” e Attilio Larotonda per “portare all’interno delle nostre istituzioni le istanze dei cittadini, dei quartieri, dei comitati e di tutta la società civile rendendo il governo della nostra città realmente partecipato”.

Di sport come volano per l’economia ha parlato, poi, Alfredo Lovelli che vuole “identificare e acquisire nuove fonti di finanziamento per lo sviluppo di impianti sportivi in città”. Mentre Gemma Macrì intende “promuovere iniziative volte ad aumentare la professionalità e l’inserimento nel mondo del lavoro” e Lucia Maggi si candida con Blu “per favorire la tutela degli animali quali esseri senzienti”. I fondi europei sono stati, invece, al centro dell’intervento di Emanuela Morettini che lavorerà “per farli arrivare direttamente a Perugia in modo da finanziare progetti che migliorino la città e la qualità della vita dei cittadini”. Mentre Massimiliano Paggi si è concentrato “sull’organizzazione di eventi e iniziative mirate alla valorizzazione del centro storico migliorando, così, la qualità della vita di studenti e imprese”.

Con la sua candidatura Filippo Pietrelli conta, invece, “di contribuire allo sviluppo di Perugia come sede cinematografica, indispensabile per il suo rilancio” e Elisabeth Johanna Poley vuole renderla “capitale del benessere, semplice e accessibile per tutti”. Maria Beatrice Ricciardi si presenta alle amministrative “per promuovere la realizzazione di un piano di marketing territoriale e valorizzare, così, le ricchezze del nostro territorio”. Mentre Elena Tiracorrendo intende impegnarsi “per promuovere la cultura della effettiva parità tra uomo e donna attraverso iniziative di rafforzamento delle competenze delle donne e per favorire la loro permanenza al lavoro”. Infine Omer Cyr Zokou ha spiegato di volersi candidare con Blu “per la creazione e la diffusione di iniziative e luoghi di integrazione”.

LISTA “BLU – ROMIZI SINDACO”

  1. Francesca Vittoria Renda
  2. Sylvie Ble
  3. Fabiana Buiese
  4. Filippo Buitoni
  5. Ettore Giacomo Calderoni
  6. Aldo Calzoni
  7. Giuseppe Castelli
  8. Roberta Capodicasa
  9. Marina Caprioni
  10. Mauro Cenciarelli
  11. Gianmarco Cesari
  12. Gianguido Colato
  13. Romolo Coldagelli
  14. Giovanni Tommaso Curzio
  15. Antonio De Santis
  16. Luciana Di Nunzio
  17. Luca Federici
  18. Werter Grasselli
  19. Graziano Iacopino
  20. Attilio Larotonda
  21. Alfredo Lovelli
  22. Gemma Vittoria Macrì
  23. Lucia Maggi
  24. Emanuela Morettini
  25. Anna Nusdorfi
  26. Massimiliano Paggi
  27. Filippo Pietrelli
  28. Elisabeth Johanna Maria Poley
  29. Maria Beatrice Ricciardi
  30. Elena Tiracorrendo
  31. Giuseppe Zangarelli
  32. Omer Cyr ZoKou

Commenta per primo

Rispondi