20 milioni di euro a Perugia per la rigenerazione urbana

 
Chiama o scrivi in redazione


Morbello, Perugia dovrà dotarsi di una Consulta del Verde

20 milioni di euro a Perugia per la rigenerazione urbana

Con un’interrogazione urgente datata 10 maggio 2021, inviata con e-mail agli Uffici comunali competenti il successivo 11 maggio, ho chiesto al Sindaco e alla Giunta se fosse loro intenzione chiedere i contributi fino a 20 milioni di euro per la rigenerazione urbana previsti dal decreto del Ministero degli Interni del 2 aprile 2021.

Nell’interrogazione – della quale sono prima firmataria – ho evidenziato che il Governo metteva a disposizione 20 milioni di euro per i Comuni con popolazione superiore a 100.000 abitanti (come Perugia) per investimenti in progetti di rigenerazione urbana.

Inoltre, ho motivato l’urgenza dell’atto con la scadenza per la domanda – prevista dal decreto – entro il 4 giugno 2021.

LEGGI ANCHE – La cerimonia di giuramento dei 18 agenti della polizia locale di Perugia

Stranamente, la mia interrogazione è stata rinviata sine die durante il question time del giugno scorso.

Ebbene, esaminando attentamente il contenuto e la sequenza temporale degli atti discussi ieri in Commissione bilancio, affiora fatalmente il dubbio che i 20 milioni di euro del decreto ministeriale non fossero stati presi in considerazione dalla Giunta prima del deposito dell’interrogazione di cui sono prima firmataria.

Il sospetto è legittimo.

Come è legittimo pensare che l’interrogazione sia stata rinviata sine die per portare prima gli atti della Giunta in Commissione bilancio.

Andiamo con ordine.

Dagli atti sottoposti all’esame della Commissione bilancio risulta che, in Zona Cesarini, solo dopo il deposito della predetta interrogazione, la Giunta ha deliberato in via d’urgenza il 3 giugno 2021 di chiedere i 20 milioni di euro la cui domanda scadeva il giorno dopo, appunto il 4 giugno.

La frenesia che ha caratterizzato l’azione della Giunta emerge anche dal tenore del parere del Collegio dei Revisori dei Conti sulla sussistenza dei presupposti di urgenza: parere datato addirittura 24 giugno 2021.

Se la mia interrogazione fosse servita a stimolare l’azione dell’Amministrazione comunale, non potrei non essere fiera di aver contribuito a portare a Perugia 20 milioni di euro messi a disposizione dal Governo per investimenti in progetti di rigenerazione urbana.

In conclusione, benché – come ho detto – sono molto felice che possano arrivare 20 milioni di euro (somma considerevole) a Perugia per la rigenerazione urbana, non posso non stigmatizzare il modus operandi dell’Amministrazione comunale, la quale ha agito in extremis correndo il rischio di saltare il termine per la domanda dei fondi messi a disposizione dal Governo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*