Il Sindaco dopo 50 anni cancella l’Assessorato allo Sport con tutte le relative conseguenze

 
Chiama o scrivi in redazione


Il Sindaco dopo 50 anni cancella l'Assessorato allo Sport con tutte le relative conseguenze

da Carmine Camicia
Il Sindaco dopo 50 anni cancella l’Assessorato allo Sport con tutte le relative conseguenze
 Non aver l’Assessorato allo sport significa essere l’unica città,  che non ha aderito  al Bando “Sport e Periferie” 2018  per la selezione di interventi da finanziare da parte della Presidenza del Consiglio nell’ambito delle risorse di cui all’articolo 1 , comma 362 della legge 27 dicembre 2017 N” 205

Partecipando al suddetto bando che scade il 17 dicembre 2018, Perugia avrebbe potuto ottenere, per ogni intervento di recupero impianti sportivi o realizzazione di un nuovo impianto un contributo di 500.000,00 euro . Purtroppo questa e’ stata la scelta infelice del Sindaco, che dal mese di marzo 2018 avendo un Assessore part time poiché eletto alla camera dei deputati,  non ha potuto seguire con attenzione quell’Assessorato, che in queste ultime settimane  e’ stato cancellato definitivamente dal Sindaco.

Per questi motivi il Consigliere Carmine Camicia presentando un ODG, chiede al Sindaco di ripristinare l’Assessorato allo Sport,  conferendo una delega vera a qualche Assessore, al fine di ridare dignità al mondo dello sport Perugino, che ormai da qualche anno non hanno più nessun riferimento nella politica cittadina. Si ricorda che se il comune avesse  partecipato al suddetto Bando, probabilmente avrebbe  potuti effettuare interventi allo stadio Curi a quello di Rugby,  di Base Ball e a tantissimi altri impianti sportivi Comunale, che hanno bisogno da tempo d’interventi di manutenzione  straordinaria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*