Baratto amministrativo, via libera da un’iniziativa voluta da Fratelli d’Italia

 
Chiama o scrivi in redazione


Baratto Amministrativo, Bori e Bistocchi PD, amministrazione Romizi è in colpevole ritardo

Baratto amministrativo, via libera da un’iniziativa voluta da Fratelli d’Italia

“L’approvazione del Regolamento sulla disciplina dell’istituto del Baratto Amministrativo, licenziato dalla Giunta comunale nell’ultima seduta, segna la conclusione di un progetto presentato e fortemente voluto dal Gruppo di Fratelli d’Italia nella passata consiliatura, un importante e concreto sostegno a cittadini, famiglie e  associazioni.”

© Protetto da Copyright DMCA

I consiglieri Mencaglia, Giustozzi, Befani, Lupatelli e Nannarone rivendicano con orgoglio la paternità di un provvedimento che ha visto la sua prima approvazione nel giugno 2015, quando il consiglio Comunale, a maggioranza, ha accolto la proposta di FDI di dare applicazione alla Legge 164/2014, che consente a cittadini ed associazioni di saldare, in particolari casi, eventuali debiti contratti con la Pubblica Amministrazione attraverso la realizzazione di prestazioni di pubblica utilità, finalizzate alla cura e al decoro di beni comuni.

“Questo è uno strumento che viene incontro alle crescenti difficoltà cui si trovano sia gli Enti locali,alle prese da anni con trasferimenti statali sempre più esigui e che ostacolano l’assolvimento dei servizi, sia dei cittadini,la cui situazione economica è purtroppo resa oggi ancora più precaria dagli effetti della crisi legata al Coronavirus.”

“Pubblico e privato si incontrano in un mutuo e reciproco scambio,” sottolineano i consiglieri “mettendo al centro il bene della collettività e valorizzando nello stesso tempo il senso di appartenenza e di partecipazione dei cittadini alla vita della comunità stessa. Bene quindi, in attesa del via libera definitivo del Consiglio Comunale” concludono “la disciplina dettagliata di una misura in cui Fratelli d’Italia ha subito creduto e su cui ha investito, consapevole che le Istituzioni hanno il dovere di mettere in campo tutti gli strumenti necessari per venire incontro alle necessità dei cittadini ed adoperarsi affinché tutti si sentano indispensabili per la crescita del territorio.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*