Sir, grande vittoria per la prima partita di Superlega contro il Vibo Valentia

 
Chiama o scrivi in redazione


Sir, grande vittoria per la prima partita di Superlega contro il Vibo Valentia

 

Di Alessandra Valentini

Permesso di accesso ad un pubblico contingentato al Palabarton stasera, per assistere all’incontro del posticipo della prima giornata di Superlega tra la Sir Safety Conad Perugia e la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia. Capitan Atanasijevic ha accompagnato in campo una squadra che ha chiuso la partita in tre set difficili e dopo la grande vittoria della scorsa settimana della Supercoppa, non poteva esserci un inizio di campionato migliore.

Ben 14 gli ace dei Block Devils: 9 di Leon (Mvp della partita e best scorer con 21 palloni vincenti), 3 di un Plotnytskyi in crescendo dopo un avvio complicato (15 alla fine i punti dell’ucraino) e 2 di Ter Horst. 14 ace che hanno ricucito più volte il gap nel punteggio (soprattutto nel terzo set dal 17-22) e che hanno alla fine fiaccato la resistenza di una Vibo che si è confermata competitiva.

Non sono mancate le polemiche dei calabresi soprattutto dopo l’agguerrito primo set.

Degno di nota Colaci in seconda linea, determinante il canadese Vernon-Evans nella parte finale del terzo e conclusivo set e la regia di Travica. Buono l’esordio dunque per Perugia che tornerà in palestra ora per affrontare la seconda tappa di Superlega, la dura trasferta di domenica a Piacenza.

Dodici sono i precedenti incontri tra le due squadre, dieci dei quali vinti dai Block Devils.

  • Primo set

Il primo set vanza punto a punto con i calabresi che conducono un piccolo vantaggio subito ripreso dai perugini. Il set va avanti a scambi di alto livello superando di gran lunga il 25-25 con una Sir che rimonta grazie a due Ace di Plotnytskyi ma i calabresi recuperano e si continua con gli estenuanti scambi tra le due squadre che non vogliono mollare, fino a fermarsi sul 35-33 in favore dei padroni di casa che si sono decisamente guadagnati il set nonostante le rimostranze “accese” dei calabresi. Ricci realizza 5 punti, Ter Horst 10, Leon 10, Solè 3 e Plotnytskyi 7. Il regista Travica ha il voto di 6,7.

Doppio ace di Leon in avvio di primo set (5-4). Ricci a segno in primo tempo (6-4). Vibo reagisce da par suo con Rossard e Chinenyeze sugli scudi e scappa via (11-15). Ancora ace di Leon (13-15). Muro di Plotnytskyi, ace di Ter Horst e Perugia torna in parità (17-17). Solè chiude un lungo scambio ed i Block Devils mettono la testa avanti (18-17). Altro break per Perugia con Leon (20-18). Fuori Ter Horst e Leon, controsorpasso Vibo (21-22). Leon impatta (22-22). Aboubacar porta i suoi al set point (23-24). Ter Horst manda il set ai vantaggi (24-24). Cester a segno (24-25). Out Aboubacar (25-25). Out anche Victor, stavolta è Perugia al set point (26-25). Lo stesso Victor mette a terra il pallone (26-26). Rossard in contrattacco ed ancora set point Vibo (26-27). Fuori il servizio di Victor (27-27). Ace di Plotnytskyi (28-27). Out l’ucraino (28-28). Chinenyeze (28-29). Fuori Cester (29-29). Rossard (29-30). Leon sulle mani del muro (30-30). Ancora Chinenyeze (30-31). Ricci pareggia nuovamente (31-31). Il solito Chinenyeze (31-32). Attacco out di Aboubacar (32-32). Contrattacco di Plotnytskyi (33-32). Aboubacar non ci sta (33-33). In rete il servizio dell’opposto brasiliano (34-33). Ace di Ter Horst, il primo set è di Perugia (35-33).

  • Secondo set

Si cambia campo e la Sir si porta da subito in vantaggio che riesce a mantenere e vince senza troppi problemi un secondo set per 25-20. Ter Horst realizza in questo set 6 punti, Leon 12, Solè 1 e Plotnytskyi 5. Voto di Travica: 7.

Spinta dal servizio Perugia parte meglio nel secondo set (9-6). Maniout di Leon (12-8). Mette l’ennesimo ace Leon (14-9). Vibo torna in pista con l’ace di Cester e gli errori di Ter Horst e Solè (17-16). Out Aboubacar, Perugia torna a +3 (20-17). Muro vincente di Ter Horst (22-18). Ace clamoroso di Leon (23-18). Perugia arriva al set point con l’errore al servizio di Chinenyeze (24-20). Chiude subito una magia di Plotnytskyi (25-20).

  • Terzo set

Il terzo set vede un iniziale piccolo vantaggio dei calabresi con una Sir comunque competitiva che recupera lo svantaggio grazie ai servizi del portentoso Leon e attacchi di Plotnytskyi e si aggiudica il terzo set.

Vibo non molla e parte forte nel terzo set (4-8). Il muro di Plotnytskyi dimezza (6-8). Mette anche l’ace il martello ucraino (8-9). Out Ter Horst, maniout di Rossard e Vibo scappa di nuovo (9-13). Muro di Victor (15-10). Dentro Vernon-Evans per Ter Horst. Altro ace di Plotnytskyi (15-18). Vibo però non trema e con Aboubacar si avvicina al traguardo (17-22). Due ace di Leon ed il contrattacco di Vernon-Evans riaccendono il PalaBarton (21-22). Ancora ace di Leon (22-22). In rete il cubano (22-23). Vernon-Evans al terzo tentativo (23-23). Muro di Plotnytskyi, match point Perugia (24-23). La pipe di Rossard allunga anche il terzo set (24-24). Vernon-Evans (25-24). Plotnytskyi manda in estati il pubblico di casa (26-24).

  • Le cifre:

PERUGIA: 11 b.s., 14 ace, 54% ric. pos., 31% ric. prf., 53% att., 4 muri. VIBO VALENTIA: 17 b.s., 1 ace, 36% ric. pos., 18% ric. prf., 58% att., 5 muri.

  • Il commento di Dragan Travica:

L’ideale sarebbe sempre giocare bene ma noi, dopo la grande serata della Supercoppa sapevamo che stasera sarebbe stata una gara difficile. Vibo ha giocato a braccio libero e molto bene tecnicamente. Noi siamo stati bravi a rimanere tranquilli e ad essere cinici nei momenti chiave. Certamente la nostra battuta è stata decisiva e questi sono tre punti importanti.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*