Forza Nuova, il 4 marzo perché votare Italia agli Italiani?

Un cartello elettorale che unisce la Fiamma Tricolore, erede dello storico Movimento Sociale, e Forza Nuova potrebbe essere già una ragione sufficiente


Scrivi in redazione

Forza Nuova, il 4 marzo perché votare Italia agli Italiani?

Forza Nuova, il 4 marzo perché votare Italia agli Italiani?

Un cartello elettorale che unisce la Fiamma Tricolore, erede dello storico Movimento Sociale, e Forza Nuova potrebbe essere già una ragione sufficiente, ma non lo è. Italia agli Italiani è, infatti, qualcosa di più, è un progetto politico patriottico al quale molti altri movimenti e singoli italiani coraggiosi hanno aderito con entusiasmo, perché hanno compreso che l’Italia ha bisogno di una vera svolta, di un’inversione di rotta senza compromessi, e che solo uomini e donne di fede sono in grado di garantirla.

Perché hanno maturato la convinzione, dopo anni di illusioni e speranze mal riposte, che solo chi ha forgiato il proprio amor di Patria attraverso impegno concreto e sacrifici personali, per i diritti sociali così come per la difesa della nostra tradizione, merita di avere la fiducia degli italiani di buona volontà; perché solo anni di lotta senza quartiere, e idee chiare ed antitetiche al sistema, possono riaccendere la speranza, anche dopo il 4 marzo.

Non è sufficiente opporsi all’invasione immigratoria e al business ad essa legato, non basta parlare di sovranità monetaria e di uscita dalla moneta unica… è indispensabile contrapporre all’ideologia del politicamente corretto una visione delle cose e del futuro che sia fondata sul progetto di uno Stato Nuovo in ogni suo aspetto e nessuno, ad eccezione di Italia agli Italiani, nell’attuale panorama politico italiano, può vantare simili caratteristiche.

C’è chi si batte per la vita e contro il gender nelle scuole dei nostri figli, ma chiude un occhio sull’invasione islamica, chi, al contrario, si oppone all’invasione, ma affida alla cosiddetta “libertà individuale” scelte che coinvolgono l’intera società e il suo stesso futuro, come quelle sull’equiparazione delle cosiddette “unioni” gay alla famiglia naturale o sull’omicidio aborto che si ha paura di definire tale, per paura di perdere voti o, peggio, per la profonda convinzione, di matrice liberale e dunque estranea alla nostra visione del mondo, che le scelte individuali siano prioritarie rispetto alle esigenze vitali che riguardano davvero il bene comune, l’interesse di una Patria che ha il diritto di riconquistare il posto nel mondo che le compete.

I tempi stanno cambiando e solo chi, come noi, da sempre ne ha saputo individuare le problematiche originarie e le relative soluzioni possiede la chiave in grado di aprire il cancello arrugginito di quella gabbia in cui centrodestra e centrosinistra, al servizio di grandi banche e poteri finanziari e politici antinazionali, ci hanno rinchiuso per lunghi, lunghissimi decenni. Nessun cedimento è ipotizzabile; inizia anche tu a schierarti contro questo sistema: comincia a barrare il simbolo di Italia agli Italiani il 4 marzo e, già dal 5 marzo, unisciti a noi nella lotta.
Dai forza alla nostra presenza quotidiana in ogni quartiere e città d’Italia nelle battaglie a fianco degli italiani, perché l’Italia ritorni ad essere tua e non dei tiranni di Bruxelles.

Roberto Fiore
Segretario Nazionale Forza Nuova

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*