Referendum giustizia: la Lega Perugia in piazza per il SÌ alla riforma

Referendum: Thomas De Luca, accesso agli atti su spese della Regione 

Referendum giustizia: la Lega Perugia in piazza per il SÌ alla riforma

La Lega Perugia è tornata in piazza, a Pian di Massiano e in Piazza Matteotti, per sensibilizzare e informare i cittadini sui temi del referendum del 12 giugno per il SÌ alla riforma della giustizia: riforma del CSM, equa valutazione dei magistrati, separazione delle carriere, limiti agli abusi della custodia cautelare, abolizione del decreto Severino.


Lega Perugia


“Il paese ha bisogno di una giustizia più giusta – spiega il Sen. Simone Pillon, commissario Lega Perugia – Abbiamo numeri da capogiro, mille casi di ingiusta detenzione ogni anno che provocano 28 milioni di risarcimenti a carico dell’erario dello Stato. Abbiamo processi lumaca che durano mediamente 6,7, 8 anni e già il processo è una pena di per sé. È necessario mettere mano alla riforma della Giustizia, se aspettiamo che questa venga dal Parlamento chissà quanto tempo ancora dovremo aspettare. Una precisa volontà popolare espressa con il Referendum potrà accelerare questa gravosa ma indispensabile riforma – conclude Pillon -, tutti a votare il 12 di giugno e tutti a votare Sì”.

In questo week end tanti i gazebo Lega organizzati nelle piazze dell’Umbria: Assisi, Città della Pieve, Città di Castello, Foligno, Gualdo Tadino, Gubbio, Magione, Marsciano, San Giustino, Todi, Torgiano, Umbertide, Narni e Terni.

 

1 Commento

  1. Sono d’accordo che domenica 12 giugno si vada a votare, sul come poi si voti ognuno si comporterà secondo coscienza. Il voto è un diritto costituzionale, ma anche un dovere morale, un atto di civiltà, di rispetto dei principi fondamentali della democrazia. Qundi andiamo tutti a votare.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*