Perugia-Roma, oltre 15mila tifosi allo stadio Renato Curi

 
Chiama o scrivi in redazione


Perugia-Roma, oltre 15mila tifosi allo stadio Renato Curi

Perugia-Roma, oltre 15mila tifosi allo stadio Renato Curi

Oltre dodicimila tifosi biancorossi stasera siederanno sugli spalti del «Curi» per assistere alla sfida amichevole del Grifo con la Roma. Ma saranno oltre quindicimila gli spettatori previsti per il grande evento. Il fischio di inizio è alle 20,30. Saranno tantissimi, anche molte famiglie con i bambini: tutti a Pian di Massiano per spingere il Grifo. Ieri sera erano 14.162 i tagliandi venduti, 3.537 quelli acquistati dai tifosi giallorossi che vedranno per la prima volta la squadra di Paulo Fonseca.

© Protetto da Copyright DMCA

Poi c’è la polizia municipale: «Perugini, dalle 18 in poi evitate di percorrere il Raccordo». Un’indicazione perentoria proprio perché da Roma a quell’ora e fino all’inizio della partita al Curi è previsto l’arrivo di circa 4mila tifosi giallorossi. E dato che proprio all’uscita di Madonna Alta c’è un cantiere di non poco conto, l’invito ai perugini che si recano allo stadio è quello di utilizzare la viabilità interna.

«Visto il grande afflusso di tifosi provenienti da Roma – informa una nota del Comune, la polizia municipale sconsiglia fortemente di percorrere sia via Centova che il Raccordo per accedere allo stadio. A tal fine si invitano, in particolare, i tifosi perugini a raggiungere lo stadio percorrerendo una viabilità alternativa».

Non solo la partita amichevole. Stasera prima del fischio di inizio del match, ci sarà la presentazione della squadra biancorossa. Sfileranno all’interno del rettangolo di gioco i giocatori del Perugia, volti nuovi e volti già noti, sfilerà il nuovo staff biancorosso con Massimo Oddo in testa. I tifosi potranno anche vedere indossata la nuova maglia che il Grifo indosserà per la prima volta in occasione della gara con i giallorossi. La squadra sarà presentata alle 19,45.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*