Montecastrilli per la Pace, una fiaccolata per dire NO alla guerra

Per il sindaco Aquilini: "non possiamo stare a guardare inermi. Dobbiamo far sentire il dissenso verso l’uso della violenza e contemporaneamente la solidarietà verso chi la subisce"

Guerra Ucraina le proposte dei gruppi consiliari della Regione

Montecastrilli per la Pace, una fiaccolata per dire NO alla guerra

Per il sindaco Aquilini: “non possiamo stare a guardare inermi. Dobbiamo far sentire il dissenso verso l’uso della violenza e contemporaneamente la solidarietà verso chi la subisce”

Anche da Montecastrilli arriva un secco NO alla guerra. L’Amministrazione comunale ha indetto per giovedì 3 marzo una fiaccolata alle ore 21, alla quale aderiranno le principali associazioni e le parrocchie del territorio per rappresentare la volontà dei cittadini di chiedere l’immediato cessate il fuoco in nome del principio della sovranità dei popoli.


Da Comune di Montecastrilli


Il pensiero del sindaco Aquilini

“Quali che siano le ragioni di una controversia territoriale e geopolitica – ha dichiarato il Sindaco Riccardo Aquilinila guerra non è mai la soluzione. Oltretutto se avviata con un atto unilaterale e immotivato come in questo caso. Mi piace ricordare, con la filosofa Hannah Arendt, studiosa del Totalitarismo, che: “La guerra non restaura diritti, ridefinisce poteri”.
E allora non possiamo stare a guardare inermi. Dobbiamo almeno far sentire il dissenso verso l’uso della violenza e contemporaneamente la solidarietà per chi subisce, ormai da giorni, l’attacco”.
La partenza è fissata davanti al Municipio.
I cittadini saranno informati sulle prossime iniziative di solidarietà verso il popolo ucraino, che sono in corso di definizione con le autorità e le associazioni internazionali più qualificate.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*