Manovra, un milione di euro per le celebrazioni del Perugino

Manovra, un milione di euro per le celebrazioni del Perugino

Manovra, un milione di euro per le celebrazioni del Perugino

Questa notte la Commissione Bilancio del Senato ha approvato lo stanziamento di un milione di euro per il Centenario del Perugino.

L’emendamento, a prima firma del Sen. Fiammetta Modena, è frutto di un certosino lavoro di squadra con il Sindaco di Perugia Andrea Romizi, la Regione, in particolare l’assessore al turismo Paola Agabiti e Direttore della Galleria Nazionale Marco Pierini.


da Sen. Fiammetta Modena


L’emendamento è stato fortemente supportato da Forza Italia a livello territoriale e Parlamentare. Nel 2022 si celebra la ricorrenza del V Centenario della scomparsa di Pietro Vannucci.

Il testo prevede che:

“La Repubblica, nell’ambito delle sue funzioni di promozione dello sviluppo della cultura e della ricerca scientifica nonché di salvaguardia e valorizzazione della tradizione culturale italiana e del patrimonio artistico e storico della nazione, a essa attribuite dalla Costituzione, celebra il pittore Pietro Vannucci detto «Il Perugino» nella ricorrenza del quinto centenario dalla sua morte.Per la celebrazione è autorizzata la spesa complessiva di 1 milione di euro per l’anno 2022.

Viene istituito, presso il Ministero della cultura, un Comitato promotore delle celebrazioni legate alla figura di Pietro Vannucci detto «Il Perugino», presieduto da un soggetto indicato del Ministero della cultura e composto da un rappresentante del Ministero della Cultura, da un rappresentante del Ministero dell’istruzione, uno del Ministero dell’università e della ricerca, uno del Ministero del turismo, uno della Regione Umbria, il Sindaco del Comune di Perugia, il Sindaco del Comune di Città della Pieve, un rappresentante della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e uno della Arcidiocesi di Perugia e Città della Pieve, nonché da quattro esperti della vita e delle opere del Perugino designati dal Ministro della cultura. Il Comitato ha il compito di promuovere e diffondere, attraverso un adeguato programma di celebrazioni, di attività formative, editoriali, espositive e di manifestazioni artistiche, culturali e scientifiche, in Italia e all’estero, la figura e l’opera di Pietro Vannucci”.

Come ben sanno gli umbri il “divin pittore” ha visto i natali a Città della Pieve nel 1446. Massimo esponente della pittura della nostra regione è noto, ammirato e studiato in tutto il mondo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*