Coronavirus, Nadia Ginetti (Italia Viva): “Monitorare la situazione in tutte le carceri”

La senatrice Nadia Ginetti (Italia Viva) chiede maggiore attenzione all'Amministrazione Penitenziaria di tutta Italia

 
Chiama o scrivi in redazione


Coronavirus, Nadia Ginetti (Italia Viva): "Monitorare la situazione in tutte le carceri"

PERUGIA – “L’Amministrazione Penitenziaria tenga alta la guardia durante questo periodo di emergenza ed intervenga in maniera tempestiva monitorando la situazione di tutte le carceri italiane”. Così la senatrice Nadia Ginetti (Italia Viva).

 

Coronavirus, Nadia Ginetti (Italia Viva): "Monitorare la situazione in tutte le carceri"“Dobbiamo – prosegue Nadia Ginetti – assolutamente evitare situazioni come quella di San Vittore, l’ultima denunciata in ordine di tempo. Nel carcere milanese, secondo quanto riporta la stampa, a ieri (lunedì 30 marzo, ndr) erano dieci i positivi certi al Covid-19, con altri casi da confermare. Gli agenti chiedono, giustamente, maggiore sicurezza, soprattutto per il personale che lavora all’interno di queste strutture al quale, ancora ad oggi, non viene fatto un tampone preventivo, per monitorare la situazione. E così si ammalano detenuti, agenti della polizia penitenziaria, amministrativi ed operatori. Tutti dovrebbero essere tutelati in maniera identica per evitare la ‘paralisi’ di queste strutture. Le misure prese dal Dipartimento dell’ Amministrazione penitenziaria ad oggi non sono sufficienti. Anche in Umbria l’attenzione deve restare ben alta. Abbiamo strutture importanti e popolate – conclude Nadia Ginetti – come la Casa Circondariale di Capanne di Perugia, quella di Terni e le Case di Reclusione di Spoleto ed Orvieto”.

Leggi anche: Emergenza coronavirus e carceri, istiuti come polveriere

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*