Meteo, l’anticiclone delle Azzorre rinfresca l’Italia, qualche rovescio anche in Umbria

Meteo, l’anticiclone delle Azzorre rinfresca l’Italia, qualche rovescio anche in Umbria

Tanto caldo anche ieri sull’Umbria, ma sta iniziando un progressivo calo delle temperature. “Più in specifico saremo interessati, non in maniera molto diretta, da due impulsi di aria fresca artica nord atlantica, il primo in transito sulle regioni adriatiche tra giovedì 7 e venerdì 8 luglio, il secondo, che transiterà più a nord est, permetterà a deboli infiltrazioni di aria fresca in quota di raggiungere l’Italia tra lunedì 11 e martedì 12 luglio”. Lo scrive Umbria Meteo nella sua pagina.

“Transitando così ad est – spiega -, non beneficeremo del richiamo umido del Tirreno che permetterebbe instabilità più diffusa e duratura, quindi dovremo accontentarci di qualche locale rovescio o temporale tra il pomeriggio di giovedì 7 e le prime ore di venerdì 8 luglio, poi ancora, probabilmente (da confermare), nei pomeriggi di lunedì 12 e martedì 13 luglio. Meglio andrà alle regioni centrali adriatiche ed al sud che avranno instabilità un po’ più consistente e prolungata a gran parte della giornata di venerdì 8 luglio. Più generalizzato e democratico invece il calo termico, rispetto ai valori massimi di lunedì il calo è stimabile, entro venerdì 8 luglio, intorno ai 10°C, qualcosina in più nelle aree più direttamente interessate da temporali. Il fine settimana sarà comunque ‘salvo’, l’espansione dell’anticiclone atlantico si fermerà sulle regioni alpine ma il ritorno del sole pieno sarà garantito da correnti asciutte da nord/nord est, temperature in aumento fin su valori leggermente superiori alle medie del periodo, quindi più o meno estive gradevoli. Il rialzo termico sarà poi rallentato, durante la prima metà della prossima settimana dall’instabilità prodotta dalle infiltrazioni di aria fresca in quota di cui abbiamo parlato in precedenza. Quindi le temperature probabilmente non risaliranno su valori elevati fino almeno al 14 o 15 luglio”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*