Videoconferenza con Tesei e Campi su istituto di ricerca Regione Umbria

 
Chiama o scrivi in redazione


Videoconferenza con Tesei e Campi su istituto di ricerca Regione Umbria
Videoconferenza con Tesei e Campi su istituto di ricerca Regione Umbria

Videoconferenza con Tesei e Campi su istituto di ricerca Regione Umbria

Mercoledì 30 dicembre – ore 11.30 si terrà la Videoconferenza stampa con la Presidente Donatella Tesei e il Commissario dell’AUR Alessandro Campi sul rilancio dello storico istituto di ricerca della Regione Umbria.

© Protetto da Copyright DMCA

Per l’Agenzia Umbria Ricerche (AUR), lo storico ente di ricerca della Regione Umbria specializzato negli studi in campo socio-economico, statistico e demografico, il 2021 si annuncia – dopo un lungo periodo di commissariamento – come un anno denso di importanti cambiamenti: nuova struttura operativa, nuova governance, nuova sede, nuovi obiettivi.

In linea con il processo di razionalizzazione e rilancio che ha riguardato, all’indomani dell’insediamento della Giunta regionale guidata dalla Presidente Donatella Tesei, tutte le società partecipate dalla Regione, anche nel caso dell’AUR è stato avviato nei mesi scorsi un articolato progetto di riassetto gestionale che prevede, oltre una significativa riduzione dei costi di funzionamento della struttura, la ridefinizione strategica delle sue attività e il potenziamento del suo ruolo come istituto di ricerca e analisi.

I contenuti di questo progetto verranno illustrati nel dettaglio mercoledì 30 dicembre, con inizio alle ore 11.30, nel corso di una videoconferenza stampa alla quale parteciperanno la Presidente della Regione Umbria Donatella Tesei e il Commissario straordinario dell’AUR Alessandro Campi.

Nell’occasione verranno anche presentati il Rapporto economico 2020 dell’Agenzia (dedicato quest’anno agli effetti della pandemia sull’economia regionale), il suo nuovo sito istituzionale agenziaumbriaricerche.it (disponibile on line a partire dal 30 dicembre) e l’ultimo fascicolo della sua rivista semestrale (un numero monografico sul tema “L’Umbria che verrà”).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*