Riduzione inquinamento aria nella conca ternana, firmato accordo

 
Chiama o scrivi in redazione


Riduzione inquinamento aria nella conca ternana, firmato accordo

Migliorare la qualità dell’aria e contrastare l’inquinamento atmosferico da PM10(particolato) nell’area della Conca ternana, attraverso il blocco programmato della circolazione per veicoli, con l’obiettivo di medio e lungo termine di una graduale riduzione del “parco auto” circolante in Umbria, incentivando invece la diffusione di veicoli ad emissione “zero”, e facilitando anche il rinnovo dell’impiantistica per il riscaldamento degli edifici.

È questo il principale obiettivo dell’accordo sottoscritto questa mattina a Roma, presso la sede del Ministero dell’Ambiente, dalla presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini e dal ministro dell’ambiente, della tutela del territorio e del mare, Sergio Costa, presente anche l’assessore regionale all’agricoltura e all’ambiente, Fernanda Cecchini. Un Protocollo attraverso il quale Regione e Ministero individuano una serie di interventi nel quadro di un’azione coordinata e congiunta, nei settori maggiormente responsabili di emissioni inquinanti, con una dotazione finanziaria di 4 milioni di euro, messi a disposizione dal Ministero dell’Ambiente, cui si aggiungeranno anche risorse del bilancio regionale.

“Il protocollo che abbiamo sottoscritto oggi – ha affermato il Ministro Costa – rappresenta un importante passo in avanti in direzione della tutela dell’ambiente e della qualità della vita dei cittadini. Il tema della difesa dell’ambiente rappresenta per questo Governo un punto centrale della nostra azione. In questo caso devo sottolineare anche il positivo rapporto di collaborazione con il governo regionale, con il quale abbiamo condiviso un comune obiettivo: la tutela della salute dei cittadini e del territorio che per noi viene prima di ogni cosa. Inoltre, anche se si tratta di un atto che riguarda uno specifico territorio, assume un valore di rilievo europeo perché contribuisce a superare quelle criticità che, proprio sulla questione relativa alla qualità dell’aria, hanno determinato, da parte dell’Unione Europea, la procedura di infrazione nei confronti dell’Italia”.

Il Ministro ha quindi annunciato che prossimamente effettuerà una visita ufficiale in Umbria ed ha anche anticipato la decisione del Ministero di intitolare la Sala Europa (dove si è svolta la firma del protocollo) alla memoria del magistrato Maurizio Santoloci, scomparso a Terni alcuni anni fa, e particolarmente impegnato nel corso della sua vita alle tematiche della tutela dell’ambiente.

Anche per la presidente della Regione Marini la firma di questo protocollo “è di grande rilevanza in quanto ci consente di portare avanti le azioni previste dal piano generale per la qualità dell’aria adottato da tempo dalla nostra Regione. In questo caso – ha aggiunto – interveniamo in un’area, quella della Conca ternana, che presenta criticità, essendo ad alta concentrazione industriale, ed orograficamente svantaggiata.

Grazie a questo atto, quindi, potremo mettere in atto importanti azioni per ridurre il più possibile questo tipo di inquinamento, intervenendo innanzitutto sui comportamenti dei cittadini, limitando la circolazione di veicoli inquinanti, sia privati sia per il trasporto delle merci. Di particolare rilievo anche i benefici che il protocollo prevede a vantaggio del rinnovo degli impianti di riscaldamento, verso sistemi e combustibili meno inquinanti. Tutte azioni che attueremo d’intesa con le amministrazioni comunali d Terni e Narni”.

La presidente ha anche lei ha voluto ringraziare il Ministro Costa “per la positiva collaborazione che ha permesso di arrivare alla firma di questo importante protocollo, in uno spirito di cooperazione istituzionale nell’interesse generale e della qualità della vita dei nostri cittadini”, ed ha aggiunto un particolare ringraziamento all’assessore regionale Fernanda Cecchini che ha seguito la fase istruttoria e preparativa del protocollo.

La stessa assessore Cecchini ha quindi annunciato che proprio oggi ha deciso la convocazione del tavolo tecnico sulla qualità dell’aria della Conca ternana, per il prossimo 20 dicembre a Perugia, a Palazzo Donini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*