Revisione del Regolamento comunale su Arredo urbano a Orvieto 

All’esame dell’Esecutivo la prossima settimana passerà poi in Consiglio per approvazione definitiva

 
Chiama o scrivi in redazione


Revisione del Regolamento comunale su Arredo urbano a Orvieto 

Revisione del Regolamento comunale su Arredo urbano a Orvieto 

  • Per gli esercizi pubblici, molto colpiti dall’emergenza sanitaria, prevede di poter realizzare dehors annessi ai locali con esercizio di somministrazione di alimenti e bevande
  • Rinviato al 30 giugno il pagamento del Canone unico patrimoniale che unisce e sostituisce Tosap

(ON/AF) – ORVIETO – 09.04.21 – Sarà approvato la prossima settimana dalla Giunta e portato in discussione alla prima riunione utile del Consiglio Comunale la revisione del Regolamento comunale sull’Arredo urbano elaborato dall’Ufficio Edilizia e Urbanistica.

Si tratta di una modifica al regolamento vigente, approvato dal Consiglio Comunale nel 2006 e successivamente revisionato nel 2009, che introduce la possibilità per gli esercizi pubblici di realizzare dehors annessi ai locali con esercizio di somministrazione di alimenti e bevande.

“Il regolamento – spiega il Vicesindaco e Assessore all’Urbanistica, Mario Angelo Mazziera stato inviato nei mesi scorsi alla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria considerando il lavoro avviato dalla stessa Soprintendenza per la definizione di una normativa quadro a livello regionale. In accordo con il Sindaco Tardani, tenuto conto della volontà di rispondere alle esigenze di un settore fortemente provato dalle chiusure imposte dalla crisi sanitaria, approveremo in Giunta, la prossima settimana, le modifiche al Regolamento sull’Arredo urbano che disciplineranno le procedure autorizzative e le specifiche caratteristiche alle quali dovranno rispondere i dehors. Il nuovo Regolamento introdurrà così la possibilità di realizzare dehors annessi alle attività di somministrazione in aree specifiche e in assenza di vincoli particolari”.

 “Stiamo cercando di fare tutto quello che è nelle nostre possibilità – afferma il Sindaco di Orvieto, Roberta Tardaniper venire incontro alle esigenze del tessuto economico cittadino duramente colpito dalla crisi economica legata all’emergenza sanitaria. Da tempo ormai è iniziato un costante e proficuo confronto con le Associazioni di categoria e con il Comitato spontaneo di bar e ristoranti della città per definire insieme azioni che possano contribuire alla ripartenza. La modifica del Regolamento sull’Arredo urbano è una piccola ma significativa azione che siamo pronti a mettere in campo da subito in attesa di definire un nuovo Regolamento per la zonizzazione delle licenze del settore legato alla somministrazione. Nel frattempo abbiamo rinviato al 30 giugno il pagamento del Canone unico patrimoniale che unisce e sostituisce Tosap, imposta comunale sulla pubblicità e i diritti sulle pubbliche affissioni, fiduciosi che i trasferimenti che arriveranno dallo Stato ci consentiranno di intervenire sui tributi locali come avvenuto lo scorso anno”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*