Benessere animale e convivenza con i cittadini, c’è il regolamento

Benessere animale e convivenza con i cittadini, c'è il regolamento

Benessere animale e convivenza con i cittadini, c’è il regolamento

Approvato in Consiglio Comunale il Regolamento comunale per la tutela del benessere degli animali e la loro convivenza con i cittadini, che potrà quindi entrare in vigore in via definitiva. “Perugia avrà finalmente un Regolamento comunale per la tutela del benessere degli animali e la loro convivenza con i cittadini – così la Consigliera Comunale del PD Emanuela Mori a margine dell’approvazione dell’atto – Vorrei ringraziare tutti coloro che hanno collaborato e dato il loro prezioso contributo alla stesura del testo  rendendone possibile l’adozione, in particolare i membri della Consulta per i diritti degli animali, la Usl, la facoltà di veterinaria dell’Università degli Studi di Perugia, l’Ordine dei Medici Veterinari di Perugia, il Dott. Deli esperto in animali esotici, la LAV e tutte le associazioni animaliste, lo Sportello a 4 Zampe della Provincia di Perugia e gli uffici comunali”.

Emanuela Mori

“Esprimo soddisfazione per quello che considero un importante traguardo per la città di Perugia “ – dichiara la Consigliera Comunale del PD Emanuela mori – “Era il 2016 quando presentai la  proposta di deliberazione consiliare per dotare Perugia di questo regolamento, uno strumento indispensabile per promuovere il rispetto verso tutti gli esseri viventi ed, in particolare, le specie più deboli. Un Regolamento che prende spunto da un progetto dell’ANCI Nazionale e della Federazione italiana associazioni diritti animali e ambiente che ne hanno promosso e stimolato l’adozione da parte dei comuni italiani”.

“Si tratta di un testo – continua la Mori –  che sono certa migliorerà la qualità della vita di tutti, sia dei proprietari di animali che di ogni cittadino in generale. Inoltre per la prima volta ci si occupa di tutti gli animali, dal gatto all’iguana, non solo cani e gatti, quindi, ma anche pesci, uccelli, insetti, anfibi ed animali esotici potranno avere norme chiare e precise per la salvaguardia della loro incolumità, riconoscendogli la dignità di esseri viventi. E’ un segnale giusto per tutti i nostri amici a quattro zampe che allietano con la loro presenza le nostre giornate, regalandoci amore e fedeltà”.

“Vista l’importanza del tema ho allargato con piacere la mia proposta di regolamento – conclude Emanuela Mori – facendo in modo che ne uscisse un atto partecipato e condiviso da tutta la commissione, integrato con le proposte e le modifiche suggerite dalla Consulta per i diritti degli animali. Sono davvero contenta che gli approfondimenti fatti in questi anni abbiano oggi visto la conclusione dell’iter burocratico e la concretizzazione di un importante lavoro fatto fino ad ora in condivisione con consiglieri ed associazioni animaliste”.

Rassegna stampa

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*