94enne sventa truffa telefonica, i carabinieri non chiedono soldi

94enne sventa truffa telefonica, i carabinieri non chiedono soldi

94enne sventa truffa telefonica, i carabinieri non chiedono soldi

94enne sventa truffa – In un tranquillo pomeriggio ad Umbertide, una donna di 94 anni ha dimostrato che l’età non è un ostacolo alla prontezza e alla saggezza. Residente nei pressi della stazione ferroviaria, l’anziana ha ricevuto una chiamata da un falso rappresentante delle forze dell’ordine. L’interlocutore le ha comunicato che un suo familiare era coinvolto in un grave incidente e che per evitarne le conseguenze legali, avrebbe dovuto pagare una somma di denaro o consegnare oggetti di valore.

La prontezza della nonnina

Tuttavia, il truffatore non aveva previsto la risposta risoluta della signora. “Ma chi pensate di prendere in giro, i veri carabinieri non chiedono soldi o gioielli per queste cose,” ha risposto prontamente la 94enne, interrompendo immediatamente la comunicazione. La sua reazione decisa ha lasciato il malfattore senza parole e ha sventato il tentativo di raggiro.

Condivisione sui social

Dopo l’accaduto, la nonnina ha prontamente informato un nipote, il quale ha diffuso l’avviso sui social media, mettendo in guardia la comunità sulla presenza attiva dei truffatori che utilizzano la tattica dell’incidente familiare per estorcere denaro. Questo appello è particolarmente importante, dato che in zona si sono verificati diversi tentativi di truffa simili.

Altri episodi di truffa

Recentemente, un’ottuagenaria del centro storico di Umbertide, grazie al consiglio di una vicina, è riuscita a evitare una truffa in cui le era stato richiesto di pagare 13.000 euro, poi ridotti a 2.000 euro più alcuni monili d’oro, per liberare la figlia. Anche un altro tipo di truffa è stato tentato ai danni di una madre, cui un falso figlio ha chiesto un bonifico urgente. Fortunatamente, la donna ha intuito l’inganno e ha verificato immediatamente la situazione con il vero figlio, scoprendo che stava bene e non aveva bisogno di soldi.

Un appello alla vigilanza

Questi episodi evidenziano l’importanza di mantenere alta la guardia contro le truffe telefoniche, specialmente tra le persone anziane. Le famiglie e i vicini sono invitati a informare e supportare i loro cari, educandoli su come riconoscere e reagire a tali tentativi di raggiro. Purtroppo, non tutte le storie finiscono bene: una coppia matura di Pierantonio ha recentemente consegnato una somma considerevole ai truffatori.

Conclusione

La vicenda della 94enne di Umbertide non solo evidenzia la vulnerabilità degli anziani di fronte ai truffatori, ma mostra anche quanto sia cruciale il supporto della comunità per prevenire tali crimini. La sua pronta risposta dovrebbe servire da esempio per tutti, incoraggiando una maggiore consapevolezza e vigilanza contro le truffe telefoniche.

Immagine di Freepik

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*