Pnrr: Tesei, per Fondo coesione riflettori su Centro Italia 

"Riequilibrio territoriale non è solo la questione Nord-Sud"

Pnrr: Tesei, per Fondo coesione riflettori su Centro Italia 

Pnrr: Tesei, per Fondo coesione riflettori su Centro Italia

ella “centralità” del tema del riequilibrio dei divari territoriali, puntando però i riflettori sul Centro Italia, ha parlato la presidente della Regione Umbria Donatella Tesei. Lo ha fatto intervenendo all” incontro dal titolo “Uniamo l” Italia” in merito al Fondo di Sviluppo e Coesione. “Insieme alle altre regioni del Centro Italia – ha affermato Tesei – sto cercando di far comprendere che per riequilibrio territoriale non si può avere attenzione soltanto alla questione Nord-Sud, visto che c” è anche la fascia appenninica e l” Italia centrale che sono la cerniera del Paese”. Da questo punto di vista, alla presidente Tesei preme evidenziare come queste regioni “si trovino oggi in una situazione di transizione”. “Il tema su cui invito a riflettere – ha concluso – è quindi quello di come utilizzare al meglio queste risorse del Fondo perché credo che debbano essere usate anche in questo senso”.

Pnrr: Tesei, bisogna essere veloci e semplificare
procedure “Fondo coesione fondamentale, va utilizzato al meglio”

“Bisogna essere veloci, semplificare le procedure e fare in modo di riuscire ad usare bene queste risorse che possono fare la differenza per la ripresa economica e sociale del Paese, specialmente in quelle regioni che oggi si trovano maggiormente in difficoltà”: lo ha detto la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, intervenendo all” incontro “Uniamo l” Italia”, una due giorni di idee e di proposte per programmare il Fondo di sviluppo e coesione (Fsc). Commentando proprio questo principale strumento finanziario e programmatico nazionale per le politiche di riequilibrio dei divari territoriali, Tesei ha parlato dell” incontro come di “un momento importante di confronto” ma ha auspicato anche il fatto che ci siano poi “incontri più specifici tra le regioni sul tema Fsc, anche nel rispetto dei livelli costituzionali di governo del territorio”.

“È importante che noi uniamo le risorse del Pnrr con quelle della nuova programmazione e per fare questo il Fondo è uno strumento molto importante e fondamentale che va utilizzato al meglio” ha commentato ancora Tesei per poi invitare ad una riflessione, ovvero della “possibilità di usare in quota a parte anche queste risorse per il cofinanziamento regionale”. “Considerando che i bilanci di tutte le regioni sono impegnati naturalmente su vari fronti – ha detto Tesei – rischiamo che questa possibilità di usare tutte le risorse a disposizione potrebbe venire meno sul tema del cofinanziamento”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*