Edilizia, misure semplificazione ambientale, Carissimi. un progetto di legge

 
Chiama o scrivi in redazione


Regolamento Assemblea Umbria, approvato pacchetto modifiche

Edilizia, misure semplificazione ambientale, Carissimi. un progetto di legge

Il consigliere regionale Daniele Carissimi (Lega) annuncia di avere depositato un progetto di legge finalizzato a semplificare i procedimenti ambientali di competenza regionale per agevolare la ripresa socio-economica dell’Umbria in questa fase di grande difficoltà dovuta alle conseguenze dell’epidemia da COVID-19. “La semplificazione dei procedimenti amministrativi è il mio regalo di Natale alle imprese – dice Carissimi – con l’obiettivo di dare uno stimolo alla ripartenza, mantenendo l’impegno preso nel mio programma elettorale di essere vicino al mondo imprenditoriale, in linea con gli obiettivi di tutela e sostegno alle imprese che la Lega porta avanti da anni.

Un progetto che nasce dalla necessità di dare una risposta seria e concreta alla necessità di rendere più rapidi e snelli i procedimenti ambientali e ridurre gli oneri amministrativi a carico degli operatori, pur sempre nel rispetto dell’ambiente e della salute dei cittadini. Risposta che passa non solo attraverso la riduzione dei termini per la conclusione dei lavori della conferenza di servizi decisoria e un più ampio ricorso alla conferenza di servizi semplificata, ma anche attraverso l’utilizzo di modalità telematiche per lo svolgimento degli incontri.
© Protetto da Copyright DMCA

Inoltre, nell’ottica di elevare sempre più i livelli di efficienza amministrativa in materia edilizia e perseguire l’obiettivo di uno sviluppo sostenibile, il progetto di legge presentato estende l’ambito di applicazione della SCIA anche agli interventi di riqualificazione e rigenerazione urbana”. “Un progetto di legge – prosegue – che si aggiunge a quello presentato poche settimane fa in materia di attività estrattive e volto, tra l’altro, ad estendere la proroga delle autorizzazioni di cava onde evitare discriminazioni tra le imprese del settore e scongiurare, anche in questo caso, le conseguenze dei rallentamenti dei procedimenti amministrativi e del fermo delle attività, durante tutta la fase pandemica”.

“Mi sono più volte confrontato con i rappresentanti del settore – aggiunge Carissimi – e sono soddisfatto, in questo difficile momento storico, di poter offrire loro, con questa proposta, risposte efficaci: perché questi sono i fatti che danno concreta attuazione ai principi fondamentali di buona amministrazione e di efficienza e celerità dell’azione amministrativa che la nostra Costituzione ci impone di perseguire”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*