Voto, anche telematico, per rinnovo cariche Ordine giornalisti

E’ ufficialmente partita la procedura che in settembre porterà al voto

Voto, anche telematico, per rinnovo cariche Ordine giornalisti
Carlo Verna

Voto, anche telematico, per rinnovo cariche Ordine giornalisti

di Gianfranco Ricci
E’ ufficialmente partita la procedura che in settembre porterà al voto, anche telematico, i 110 mila iscritti all’Ordine dei giornalisti italiani. Il fondamentale atto di avvio dell’iter che, tramite Invitalia (Centrale Pubblica di appalto) condurrà alle elezioni è stato sottoscritto da tutti i committenti: Il Consiglio Nazionale (Presidente Carlo Verna,l Tesoriere Nicola Marini) e i 20 Presidenti dei Consigli regionali dell’Ordine. E’ partito in in contemporanea il Bando al quale, entro venti giorni, dovranno rispondere, con la migliore offerta, gli installatori di piattaforme che desiderano allacciare il complesso impianto.

Il vincitore del Bando sarà selezionato da una Commissione di esperti designati da Invitalia, che, per disposizione normativa ,si riserva il diritto di decidere tecnicamente in autonomia, senza chiedere l’ok dell’Ordine.

Va da sé, comunque, che l’installatore dovrà agire seguendo il Capitolato scritto da Casagit-Servizi d’intesa con l’Ordine e in linea col Regolamento funzionale approvato dal Cnog e condiviso dal Ministero che lo ha pubblicato nel Bollettino ufficiale.

Prezzo complessivo? 40 mila euro a Invitalia , per avviare e seguire l’andamento del BaNDO, 130 mila euro (euro più, euro meno) per onorare le richieste di chi collocherà la Piattaforma.

Man mano gli operatori forniranno indicazioni per consentire ad ogni giornalista (anche a chi non ha grande frequentazione col contatto telematico) di votare senza difficoltà. Fermo restando – giova ricordarlo – che , preferendo, si potrà votare anche al seggio o ai seggi nelle regioni dove saranno previste più sedi per la votazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*