Viabilità e rotatoria Strozzacapponi migliora transito Pievaiola Perugia

Viabilità e rotatoria Strozzacapponi migliora transito Pievaiola Perugia

Viabilità e rotatoria Strozzacapponi migliora transito Pievaiola Perugia  “La rotatoria che inauguriamo questa mattina è parte integrante di un percorso molto più vasto ed importante che riguarda l’intera Strada Pievaiola e dà attuazione concreta al protocollo d’intesa che è stato sottoscritto nel luglio 2013 da Regione Umbria, Provincia di Perugia ed i Comuni di Perugia, Corciano, Magione, Panicale, Piegaro, Paciano e Città della Pieve”.

Così l’assessore regionale alla viabilità, Giuseppe Chianella, intervenuto all’inaugurazione della rotatoria a Strozzacapponi nel Comune di Perugia, intersezione della strada regionale 220 “Pievaiola” con la strada provinciale n. 318/2 (via Luigi Einaudi) e le strade comunali via Malanotte e via del Giglio.

All’inaugurazione erano presenti la consigliera delegata per la viabilità della Provincia di Perugia, Erika Borghesi, i sindaci dei comuni firmatari del protocollo, e della Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio dell’Umbria.

L’intervento – ha sottolineato Chianella -, di costo complessivo rientrante nell’importo originariamente previsto di 1.175.000 euro, comprensivo dei lavori e somme a disposizione dell’Amministrazione, si inserisce in un’area fortemente urbanizzata e pertanto è stato necessario porre particolare attenzione all’accesso e alla fruibilità delle abitazioni e delle attività adiacenti, nonché alla presenza di numerosi sottoservizi.

Leggi anche: Intitolata agli angeli del cuore la rotatoria di Santa Lucia a Perugia

Tra l’altro nell’area è stata rinvenuta anche la presenza di una necropoli di età etrusca, oggetto di apposite campagne archeologiche, la più recente effettuata nel 2008 e dunque l’intervento ha dovuto tener conto anche di questo importante elemento, secondo le prescrizioni e indicazioni e in piena collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Umbria”.

L’inaugurazione questa mattina

“Abbiamo seguito passo dopo passo l’iter tecnico e la realizzazione di questa importante opera, visto che la Provincia di Perugia è stato l’Ente attuatore – ha detto la consigliera Borghesi-. Si tratta di un intervento molto atteso dalla cittadinanza, più volte incontrata per informarla sul progetto, ma anche per spiegare i ritardi. Continueremo a lavorare per la messa in sicurezza della Pievaiola che è una delle porte di accesso più vitali della città di Perugia”. L’intersezione è stata sistemata attraverso la realizzazione di una rotatoria di forma ellittica e l’esecuzione dei raccordi di questa con la viabilità esistente.

I lavori sono stati originariamente consegnati nell’estate 2016 ma, dopo il fallimento dell’Impresa esecutrice all’inizio del 2017, è stato necessario riaffidare i lavori alla Ditta seconda migliore offerente, con nuova consegna dei lavori nel marzo 2017 ed i nuovi termini di realizzazione “che sono stati perfettamente rispettati” – ha aggiunto l’assessore, che ha anche ricordato come sulla stessa Strada Regionale Pievaiola siano previsti altri due importanti interventi che sono in corso di progettazione ed esecuzione.

Il primo riguarda i lavori di ristrutturazione con Via Tommaso Fittoni (km 7+150 circa) compresa la bretella di collegamento alla S.P. 318-4, eliminazione semafori e ristrutturazione intersezione con Via Ciro Menotti e Via dell’Armonia (km 7+900 circa), a Castel del Piano, per un importo complessivo di 1.207.000 euro.

Leggi anche: Fontignano, rete acquedottistica e fognaria, approvato odg Borghesi e Mirabassi

La consegna e l’inizio dei lavori in questo tratto sono previsti per l’inizio dell’estate 2018. Il secondo intervento molto più esteso e suddiviso in quattro lotti, per un importo complessivo di quasi nove milioni di euro, riguarda infine il tratto tra Capanne e Fontignano.  In questo caso, entro il mese di aprile si prevede il completamento dei progetti esecutivi di almeno due dei quattro lotti, per poi poter consentire l’inizio dei lavori, auspicabilmente entro la prossima estate, mentre nel frattempo continueranno le procedure di verifica dei progetti esecutivi, appalto e affidamento dei restanti due lotti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*