Primo volo per Francoforte, battesimo per l’aeromobile Ryanair [FOTO]

L'infrastruttura aeroportuale e' una priorità per lo sviluppo economico (e turistico-culturale) dell'Umbria

Primo volo per Francoforte, battesimo per l'aeromobile Ryanair

Primo volo per Francoforte, battesimo per l’aeromobile Ryanair

PERUGIA – Primo volo per Francoforte dall’aeroporto di San Francesco d’Assisi. Battesimo con potenti getti di schiuma per l’aeromobile Ryanair che collegherà la tratta Perugia Francoforte con due frequenze settimanali, il martedì e sabato.

L’infrastruttura aeroportuale e’ una priorità per lo sviluppo economico (e turistico-culturale) dell’Umbria; lo si e’ affermato più volte ed ora e’ urgente andare avanti su questa strada con nuovi collegamenti e “coperture” di tratte in Italia.

volo inaugurae

Due frequenze settimanali, il martedì e sabato

01_Volo_inaugurale_Perugia_Francoforte_Ryanair
Volo inaugurale Perugia Francoforte

Volo inaugurale Perugia Francoforte

Volo_inaugurale_Perugia_Francoforte_Ryanair

Ne sono convinti i giovani imprenditori umbri, così gli albergatori, la Regione, Sviluppumbria e i rappresentanti del settore turistico che stamane a Francoforte terranno la conferenza stampa di presentazione della nuova tratta bisettimanale di Ryanair con Lisa Maria Rumpf.

A Francoforte stamane sono volati anche il presidente della Sase Ernesto Cesaretti (il direttore Umberto Solimeno, è presente in aerostazione – ndr-),  imbarcati Mauro Agostini direttore della Sviluppumbria, per Federalberghi Vincenzo Bianconi, per la regione l’assessore alle infrastrutture e trasporti Giuseppe Chianella.

La delegazione umbra è regolarmente atterrata nella città tedesca. Francoforte: appena sbarcata la delegazione Federalberghi Umbria guidata dal presidente Vincenzo Bianconi, che ha così inaugurato il nuovo volo con partenza da Aeroporto internazionale San Francesco d’Assisi. Ad attendere gli imprenditori, due giorni di lavoro per promuovere l’Umbria come destinazione turistica. Con ENIT – Agenzia Nazionale del TurismoSviluppumbria, Ente Bilaterale del Turismo, UmbriaSi

“Questo è un collegamento importantissimo per l’Umbria, il cuore verde dell’Italia, che ora è connessa con il cuore dell’Europa. Un collegamento che ha un valore fondamentale sia per lo sviluppo del turismo, sia anche al servizio del sistema economico ed imprenditoriale regionale”. È quanto affermato da Giuseppe Chianella, assessore regionale ai Trasporti ed Infrastrutture, aprendo i lavori della conferenza stampa svoltasi questa mattina a Francoforte, per la presentazione del nuovo collegamento aereo Perugia-Francoforte, operato da Ryanair, inaugurato proprio nella giornata odierna. Alla conferenza stampa hanno partecipato anche il direttore generale di Sviluppumbria, Mauro Agostini; Ernesto Cesaretti, presidente di SASE, la società che gestisce l’Aeroporto “San Francesco d’Assisi”; Lisa Maria Rumpf, dell’area vendite e marketing di Ryanair; Vincenzo Bianconi, presidente di Federalberghi Umbria.

“Oggi qui a Francoforte – ha aggiunto Chianella – promoviamo l’Umbria, con uno sguardo non solo verso la Germania, ma anche verso altre mete perché questo è uno degli snodi più importanti del traffico aereo mondiale. Con questo nuovo volo si rafforza ancora di più la funzione strategica del nostro aeroporto, sia per lo sviluppo del turismo sia per la crescita dell’economia della nostra regione. Una infrastruttura essenziale e sulla quale la Regione ha sempre creduto e investito significative risorse. Il nostro auspicio è che non solo questo collegamento abbia successo, ma venga colto dai nostri operatori economici e del settore del turismo come una importante opportunità sulla quale investire”. Chianella ha infine ricordato come la nuova tratta aerea contribuirà anche a rilanciare l’immagine dell’Umbria all’indomani degli eventi sismici che avevano pesantemente compromesso il mercato turistico regionale.

“Destinazione Umbria è destinazione mondo, perché – ha affermato Mauro Agostini – si rivolge non solo al mercato tedesco, ma anche a tutto il mondo. Francoforte, infatti è proprio la porta del mondo. Questo collegamento, inoltre, è di notevole importanza anche in considerazione del flusso turistico in ingresso verso l’Umbria, considerato che proprio la Germania è al primo posto in Umbria per presenze. Si arricchisce quindi l’offerta di nuove destinazioni da e per l’Umbria, così come indicato nel Piano di sviluppo dell’aeroporto regionale che si dimostra sempre di più una realtà viva e anche sana, dato che abbiamo chiuso il bilancio del 2017 con un significativo avanzo di gestione”.

“L’Umbria è terra di grande fascino – ha detto per parte sua Ernesto Cesaretti – che sono certo sarà apprezzata dal mercato tedesco. Così come il collegamento con Francoforte è molto importate, anche per l’interscambio economico con una parte dell’industria tedesca, che in questa parte della Germania è particolarmente significativa”.

“Siamo qui oggi a Francoforte – ha affermato Vincenzo Bianconi – per testimoniare con la nostra presenza quanto gli operatori del turismo credono in questa scelta ed in questa nuova destinazione. La nostra è una destinazione speciale che presenta una offerta diversificata, ed il fatto di essere un po’ lontani dalle grandi vie di comunicazione ci ha permesso di mantenere intatta la nostra identità. Quindi venire in Umbria significa scoprire antiche identità, una cucina autentica, una terra mistica dove il turista incontra spiritualità ed intimità, al di là della propria religione di appartenenza. Insomma, l’Umbria è i luoghi dell’anima, ma è anche una terra di azione, di sport, di grande cultura, ricca di storia e di architettura, ma anche di una autentica tradizione enogastronomica”.

Lisa Maria Rumpf, di Ryanair, ha invece voluto sottolineare come “abbiamo scelto di collegare Perugia con Francoforte perché la nostra compagnia è sempre alla ricerca di destinazioni belle ma poco conosciute nei mercati mondiali. E Perugia e l’Umbria sono realtà molto affascinanti che meritano di essere proposte al mercato ‘francofortese’ e tedesco. Così come auspichiamo anche un movimento dall’Umbria verso la Germania. In ogni caso siamo molto contenti di aver attivato questo nuovo collegamento”.

Nell’ambito della giornata di promozione dell’Umbria a Francoforte sono state previste anche altre iniziative, tra le quali un incontro organizzata da ENIT Francoforte e Federalberghi, con rappresentanti del mercato tedesco, e successivamente un workshop organizzato da Sviluppumbria su tema “Destinazione Umbria”, rivolto ai principali tour operator di Francoforte.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*