Servono misure adeguate per ambulanti-fieristi e giostrai, la Regione faccia qualcosa

 
Chiama o scrivi in redazione


Servono misure adeguate per ambulanti-fieristi e giostrai, la Regione faccia qualcosa

Servono misure adeguate per ambulanti-fieristi e giostrai, la Regione faccia qualcosa


Intervenire con misure concrete a sostegno di ambulanti-fieristi e di giostrai”. A chiederlo è la Lega Umbria attraverso una lettera firmata dal segretario regionale, Virginio Caparvi, dal capogruppo in consiglio regionale, Stefano Pastorelli e dal vicepresidente dell’Assemblea Legislativa, Paola Fioroni.



“Abbiamo avuto un incontro con queste categorie di lavoratori che ci hanno esposto la situazione critica che stanno vivendo. Gli ambulanti-fieristi e i giostrai sono costretti a misurarsi con una mancata ripartenza e con l’assenza di specifici aiuti, nonostante abbiano subito un azzeramento dei ricavi a partire da marzo, al pari di altri settori. Oggi vivono un serio aggravamento delle condizioni economiche poiché nel territorio regionale sono previste solo alcune delle consuete manifestazioni che permettono loro di operare.

Auspichiamo che la Regione Umbria provveda ad istituire misure concrete per affrontare il delicato momento con il fine di sostenere un settore gravemente colpito dalle misure di contenimento epidemiologico, in cui i lavoratori potrebbero restare ancora senza prospettive di lavoro e guadagno per un lungo periodo. In questo modo possiamo aiutare coloro che hanno contribuito all’economia regionale, magari prevedendo di inserire come requisito di accesso ai fondi la residenza nel territorio regionale, oppure, per chi non ne fosse in possesso, il criterio di aver svolto la propria attività lavorativa almeno 6 mesi nel territorio umbro”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*