Ristoratori esasperati! Serrata nazionale 7-8 Gennaio, anche in Umbria

 
Chiama o scrivi in redazione


Ristoratori esasperati! Serrata nazionale 7-8 Gennaio, anche in Umbria

“Il Governo, con le sue bugie e con le sue tasse, ci sta uccidendo: tutti devono sapere quel che accade e, per questo, MIO (Movimento Imprese Ospitalità) Italia ha deciso una serrata di protesta dei locali aderenti contro le chiusure a singhiozzo che vengono imposte dal governo”.

© Protetto da Copyright DMCA

Paolo Bianchini, presidente di MIO Italia è una furia: “L’esecutivo si fa beffe del nostro comparto e, dopo la decisione di far aprire bar e ristoranti giovedì 7 e venerdì 8 solo a pranzo, per chiuderli di nuovo il sabato e la domenica, MIO ITALIA ha deciso un’azione forte: la serrata nazionale delle attività”.

Per questo motivo hanno deciso di chiudere due giorno il 7 e l’8 gennaio. “Chiuderemo le serrande ed andremo ad affiggere un cartello, in cui spiegheremo il motivo della protesta contro le decisioni del governo, che ci sta ammazzando economicamente” – hanno detto.

“Denunceremo – sottolinea Bianchini – la mancanza dell’arrivo dei ristori promessi a Natale, la partenza di 50 milioni di cartelle esattoriali e la totale incertezza in cui lavoriamo, a causa delle folli decisioni governative. Non possiamo accettare questo modus operandi singhiozzante perché migliaia di aziende stanno per fallire per la mancanza di ascolto e visione. Stanno giocando con le nostre vite a causa delle poltrone, infischiandosene di centinaia di migliaia di italiani, ridotti alla fame. Siamo nel caos più totale, è ora che intervenga il Presidente Mattarella”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*