Ripresa dell’export di carne suina da Umbria e Toscana verso gli USA: un traguardo importante

Il Vicepremier Antonio Tajani esprime la sua soddisfazione per la decisione degli Stati Uniti di riaprire le esportazioni di carne suina da Umbria e Toscana

Ripresa dell'export di carne suina da Umbria e Toscana verso gli USA: un traguardo importante

Ripresa dell’export di carne suina da Umbria e Toscana verso gli USA: un traguardo importante

Oggi, il governo degli Stati Uniti ha annunciato un importante cambiamento nella sua politica di importazione di carne suina. A partire dal 12 luglio, l’Umbria e la Toscana sono state riconosciute come aree esenti dalla malattia vescicolare del suino (Mvs). Questo riconoscimento permetterà la ripresa delle esportazioni di prodotti di carne suina freschi e a breve stagionatura (inferiore ai 400 giorni) da queste regioni italiane verso gli Stati Uniti. Questa notizia è stata comunicata attraverso un comunicato ufficiale del Ministero degli Esteri italiano.

Antonio Tajani, Vicepremier e Ministro degli Esteri, ha espresso grande soddisfazione per questa decisione. Tajani ha sottolineato che questa è una questione che ha sollevato in diverse occasioni con il Segretario di Stato americano, Anthony Blinken, e con altri membri dell’amministrazione USA. Tajani ha ringraziato l’amministrazione USA per aver raggiunto questo importante risultato.

Tajani ha inoltre sottolineato che il governo italiano ha lavorato in stretta collaborazione con Washington su questa questione, creando un team composto dal governo, dall’ambasciata e dai territori interessati. Con lo sblocco annunciato oggi, si entra ora nella fase operativa, con l’obiettivo di avviare le esportazioni a partire dal 12 luglio. Questo è un ulteriore risultato del lavoro che il governo italiano sta portando avanti attraverso una convinta azione di Diplomazia della crescita, al fine di sostenere le attività delle imprese italiane all’estero. Tajani ha concluso il suo intervento sottolineando l’importanza di questo risultato per l’economia italiana.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*