Rider tutela e sicurezza dei lavoratori digitali, depositato odg a Perugia

 
Chiama o scrivi in redazione


Rider tutela e sicurezza dei lavoratori digitali, depositato odg a Perugia

Siluro Pd su consulenza consigliereregionale Lega ad Umbra Acque
sarah bistocchi

di Sarah Bistocchi
E’ ormai evidente la sempre maggior diffusione dei rider, cioè dei “fattorini” impiegati nell’attività di consegna di beni per conto altrui mediante l’ausilio, in ambito urbano, di velocipedi o veicoli a motore. L’ammodernamento e la digitalizzazione del mercato del lavoro non hanno portato però ad un auspicato avanzamento delle tutele del lavoratore digitale: sono recenti i fatti di cronaca che riportano incidenti subiti con gravi conseguenze da chi effettua consegne a domicilio attraverso le applicazioni digitali.

  • emergenza sanitaria da diffusione di Covid – 19

L’emergenza sanitaria da diffusione di Covid – 19 che stiamo vivendo, nazionale e mondiale, non fa altro che sottolineare l’importanza e l’urgenza di fornire maggiori tutele ai lavoratori digitali, che rischiano la loro salute e quella delle altre persone: mai come in questa situazione emergenziale sono emerse tutte le criticità sia in tema di sicurezza, sia in tema di prevenzione e di tutela della salute.

IN SINTESI
Depositato stamattina un ordine del giorno a firma dei Gruppi consiliari di centro sinistra a Palazzo dei Priori Partito Democratico, Idee Persone Perugia e Rete Civica Giubilei avente ad oggetto “Disposizioni per la tutela e la sicurezza dei lavoratori digitali”.

I rider, infatti, in situazioni come quella che oggi sta vivendo il nostro Paese, colpito da una grave emergenza sanitaria i cui effetti si stanno riverberando ancora a distanza di mesi, hanno effettuato ed effettuano ancora oggi un servizio in molti casi indispensabile, specialmente quando consegnano cibo e/o spesa e/o prodotti di prima necessità a persone anziane, malate, oppure sole e non autosufficienti.

  • In Umbria si stanno muovendo i primi passi

Anche in Umbria si stanno muovendo i primi passi in questa direzione, con la deposizione di una proposta di legge di iniziativa del Partito Democratico recante “Disposizioni per la tutela e la sicurezza dei lavoratori digitali”, con cui si intende fare in modo che la Regione Umbria diventi promotrice dello sviluppo responsabile della nuova economia legata alle piattaforme digitali, rafforzando a livello locale quanto introdotto dalla legge nazionale al fine di proteggere queste nuove figure professionali, sempre più diffuse e variegate, con l’impegno specifico di affrontare temi come la promozione della salute, della tutela e della sicurezza del lavoro.

E’ importante che anche il capoluogo di regione avvii una serie di interventi strutturati in direzione di una conferma del principio della tutela della salute dei rider.

Chiediamo quindi al Sindaco e alla Giunta: di effettuare una mappatura delle aziende che operano sul proprio territorio di competenza e che si avvalgono dei lavoratori digitali; di verificare l’esistenza e l’utilizzo di dispositivi di protezione anticontagio messi in campo dalle aziende, nonché a vigilare sulla corretta applicazione della normativa nazionale in tema di dispositivi di sicurezza e tutele individuali e collettive; di verificare la presenza e il riconoscimento dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) all’interno di ogni singola azienda; di promuovere iniziative volte all’accrescimento delle tutele di cui questi lavoratori, rivelatisi essenziali durante e dopo la pandemia, necessitano da parte delle Istituzioni del territorio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*