Riaprono i negozi di vicinato, un sospiro di sollievo, ma gente disorientata

 
Chiama o scrivi in redazione


Riaprono i negozi di vicinato, un sospiro di sollievo, ma gente disorientata

I negozi di vicinato a Perugia hanno riaperto grazie alla nuova ordinanza della Tesei. Un respiro di sollievo alle attività commerciali che erano state costrette a tenere le serrande abbassate lo scorso fine settimana. Sabato scorso avevano chiuso alle 14 e, ieri, grazie anche alla bella giornata, si è potuto assistere a un quasi ritorno alla normalità. Diverse persone sono arrivate sull’Acropoli perugina per poter trascorrere qualche ora all’aperto. La gente, però, è disorientata a causa dei continui cambiamenti, tra chiusure e aperture, tra un colore e l’altro, se può fare o non fare determinate cose.

© Protetto da Copyright DMCA

In sintesi quello che prevede la nuova ordinanza in merito al commercio:

Il sabato (già dal 13 marzo) potranno rimanere aperti tutti i negozi di vicinato.  Chiuderanno invece alle 14 del sabato le medie e grandi superfici e rimarranno chiusi tutto il week end i centri commerciali. Domenica commercio chiuso fatta eccezione per farmacie, presidi sanitari, ottici, generi alimentari, prodotti agricoli e florovivaistici, edicole librerie e tabacchi.

Un’Ordinanza regionale che resterà in vigore sino al 5 aprile e che sostituisce la numero 22 del 5 marzo. Alcune delle misure già adottate sono confermate e prorogate, mentre altre vengono adattate all’attuale situazione epidemiologica umbra e tengono conto delle prescrizioni della sanità regionale e delle linee presenti nel Dpcm.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*