SoSteniamo il lavoro, Bassetti consegna attestati corsi di formazione

Attestati per aspiranti addetti dei settori meccanico e tessile

SoSteniamo il lavoro, Bassetti consegna attestati corsi di formazione

Il 16 luglio, solennità della Beata Vergine del Carmelo, alle ore 16, presso la sala “Don Giacomo Rossi” del “Villaggio della Carità” di Perugia (via Monte Malbe 1 – zona via Cortonese), saranno consegnati gli attestati dei corsi di formazione a venti aspiranti lavoratori nei settori meccanico e tessile promossi nell’ambito del progetto “SoSteniamo il lavoro” (seconda edizione), che quest’anno ha visto 170 candidati giovani adulti di cui 40 selezionati (10 per ciascuno dei quattro percorsi di accompagnamento al lavoro). Si tratta dei percorsi di “tirocinio retribuito” per sei mesi presso aziende del territorio aderenti al progetto Caritas (lo scorso anno 16 tirocinanti hanno  trovato lavoro presso le stesse aziende), di “imprenditoria e autoimpiego”, di “addetto alle macchine utensili e tradizionali e a controllo numerico” e di “addetta al rammendo e rimaglio”.

SoSteniamo il lavoro.

“SoSteniamo il lavoro” è un progetto nato due anni fa dalla collaborazione di Caritas diocesana e gli Uffici per la pastorale giovanile e per il problemi sociali e il lavoro, realizzato con il sostegno di Caritas italiana e cofinanziato con fondi dell’8xMille della Chiesa cattolica, rivolto a persone inoccupate e disoccupate. Una particolare attenzione è stata data a coloro che vivono in condizioni di vulnerabilità e disagio socio-economico e alle persone con disabilità. Obiettivo del progetto è quello di contrastare il rischio di povertà ed esclusione sociale in cui tante persone scivolano nella consapevolezza che sia necessario ripartire dal lavoro degno, non sfruttato e degradato, ragionevolmente retribuito e stabile. Il progetto, che proseguirà nel 2020, mira a far uscire dal cono d’ombra sociale, psicologico ed economico le persone che vivono questa condizione di rischio, per accompagnarle verso un percorso di autonomia e per lanciare un segno di carità fraterna alla comunità diocesana: con l’impegno di tutti è possibile non lasciare indietro nessuno.

Il cardinale Bassetti da sempre con il mondo del lavoro.

“SoSteniamo il lavoro” è un progetto incoraggiato dal cardinale Gualtiero Bassetti, invitato a consegnare questi attestati nel giorno del decimo anniversario della sua nomina ad arcivescovo metropolita di Perugia-Città della Pieve (16 luglio 2009 – 16 luglio 2019). Da ricordare che sempre quest’anno, l’8 settembre, solennità della Natività della Beata Vergine, il cardinale Bassetti celebrerà il 25° anniversario della sua ordinazione episcopale.

«Mi riempie di gioia sapere di dover partecipare ad un’iniziativa della nostra Caritas diocesana il giorno del decimo anniversario della mia nomina a Pastore della Chiesa che è in Perugia-Città della Pieve». E’ il commento del cardinale Bassetti, che ha scelto, un quarto di secolo fa, come suo motto episcopale: “In charitate fundati”. «Questa coincidenza – aggiunge il presule – è molto significativa, soprattutto sapere che la Chiesa fa la sua parte nel dare speranza a persone alla ricerca di un lavoro dignitoso. Siamo anche consapevoli, come Chiesa, di essere gocce d’acqua in una terra arida a livello occupazionale, ma il nostro è un segno di attenzione e vicinanza a quanti rischiano di essere sopraffatti dalla preoccupazione di non trovare lavoro. Con il progetto “SoSteniamo il lavoro” la nostra Chiesa vuole essere accanto a queste persone».

Una vicinanza concreta ai lavoratori.

L’attenzione al sociale e al mondo del lavoro si è concretizzata nelle numerose visite del cardinale Bassetti alle aziende, alle associazioni di categoria e ha trovato un punto fermo nella Lettera pastorale che il primo maggio 2004 ha pubblicato dal titolo Nella crisi: la speranza oltre ogni paura, che quasi preannunciava le difficoltà del recente terremoto economico-finanziario a cui ha risposto, prima ad Arezzo e poi a Perugia, con interventi concreti a sostegno delle famiglie in difficoltà a causa della perdita del lavoro, attivando o rilanciando progetti di solidarietà gestiti dalla Caritas (es. il Fondo di Solidarietà e gli Empori della Solidarietà).

Attestati per aspiranti addetti dei settori meccanico e tessile.

Il cardinale Bassetti, insieme al diacono Giancarlo Pecetti, direttore della Caritas diocesana, consegnerà gli attestati di partecipazione ai percorsi formativi 2019 a dieci aspiranti addetti alle macchine utensili tradizionali e a controllo numerico e a dieci aspiranti addette al rammendo e rimaglio. Entrambi i corsi hanno visto come ente promotore la Caritas perugina, come partner tecnico la “Gi Group” e come soggetto attuatore la CNOSFAP Umbria Form & Job, realtà delle scuole salesiane di formazione professionale.

            Com. stampa a cura di Riccardo Liguori /

Commenta per primo

Rispondi